Pink e il figlio di 4 anni positivi al Covid: “Pensavo di morire”

0
97

In una recente intervista nel programma Heart RadioPink ha ripercorso i giorni di terrore che ha vissuto lo scorso anno quando ha scoperto di essere positiva al Covid.

La preoccupazione più grande di Pink è stata quella di non riuscire a proteggere il figlio di 4 anni, Jameson, anche lui positivo al Covid: “È stato davvero brutto. Pensavo di morire e ho riscritto il mio testamento“.

Il marito di Pink, Carey Hart e la loro primogenita Willow fortunatamente non sono stati contagiati dal Covid. Proprio parlando di sua figlia, l’artista ha detto: “Ho chiamato la mia migliore amica e le ho detto ‘Ho solo bisogno che tu dica a Willow quanto la amo‘”. E ancora: “Come genitore, pensi: ‘Cosa lascio a mio figlio? Cosa sto insegnando loro? Ce la faranno in questo mondo?’”. Solo lo scorso anno, la star internazionale aveva raccontato i primissimi sintomi e poi la guarigione. La forza di aver combattuto con tenacia il virus insieme al figlio l’aveva portata a compiere un grande gesto di generosità: “I test devono essere accessibili a tutti, dobbiamo proteggere la nostra comunità”.

Chi è Pink

Nata l’8 settembre 1979 sotto il segno della Vergine, Alecia Beth Moore, in arte Pink, è una delle principali cantanti pop americane. Ha la passione per gli animali e quella per i capelli colorati e coltiva sin da piccola il sogno di diventare una star della musica. Imbraccia prestissimo la sua prima chitarra ma a sette anni si trova a dover fronteggiare il primo ostacolo della sua vita: il divorzio dei suoi genitori. L’evento segnerà profondamente la ragazza che di lì a qualche anno entrerà nel circolo vizioso della droga e dell’alcol, una facile via di fuga da una realtà che non riesce ad accettare.

La seconda via di fuga è quella della musica, una passione che Pink non abbandonerà mai. Ai tempi delle superiori mette su una band amatoriale e fa la cantante gospel in una chiesa, però non guadagna molto facendo live nei locali. Inizia allora a lavorare in un McDonald’s.

In occasione di una delle sue serate viene notata da uno scout talent che la convince a far parte del trio Choice. La ragazza allora accantona il progetto della band e inizia la sua carriera da solista con il nome Pink, il soprannome che le era stato dato per la sua carnagione.

Esordisce come cantante R&B con il disco Can’t Take Me Home (2000) e piazza due singoli nella Top Ten delle classifiche americane. La svolta arriverà dopo il successo di Lady Marmalade al fianco di una certa Christina Aguilera. A quel punto Pink, forte di uno zoccolo duro di fan, decide di trasformare progressivamente il suo genere lanciandosi in testi più impegnativi. Proprio la Aguilera si ritroverà al centro di una polemica dopo che Pink ha rivelato di aver subito un’aggressione dalla collega mentre si trovavano in un locale.

POTREBBE INTERESSARTI: Frankie Hi-Nrg, chi è il padre del rap: carriera e successi

La vita privata

Dopo una serie di relazioni tormentate e brevi avventure, Pink sposa nel 2006 con Carey Hart, motociclista di cross. Sembra la storia giusta, quella della vita, ma dopo appena due anni i due si separano. Il periodo di lontananza dura però solo pochi mesi. I due tornano insieme e nel 2008 nasce Willow Sage Hart, la prima dei figli di Pink e nel 2016 di Jameson Moon.

La cantante è molto attiva anche nel sociale, dove è impegnata nella lotta per il riconoscimento delle coppie omosessuali e per la difesa dei diritti degli animali e in quella per la parità dei diritti.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da P!NK (@pink)