Furto del furgone dei calciatori della nazionale disabili: l’appello di Checco Zalone

0
166

Trani: Ignobile furto, rubato il furgone dei giocatori della nazionale di calcio disabili. 

(screenshot video)

Il peggio non è mai morto verrebbe da dire commentando questa notizia che arriva dalla Puglia, più esattamente da Trani. La notizia ci informa del furto di un furgone. Una notizia che non farebbe alcun effetto se non fosse che quel furgone rubato appartiene ai giocatori della nazionale di Powerchair football, il calcio in carrozzina elettrica.

LEGGI ANCHE –> Dedica speciale di Checco Zalone ai bimbi ricoverati in ospedale

Sale la rabbia in tutti, soprattutto agli affiliati dell’associazione sportiva “Oltre Sport”, la quale aveva atteso vari mesi prima dell’ottenimento dei fondi necessari per l’acquisto di un mezzo così indispensabile per i loro trasferimenti.

LEGGI ANCHE –> Trento, è morto Mirko Toller. Aveva girato uno spot sulla Sma con Checco Zalone

I ragazzi stavano per partire per iniziare il loro primo raduno. Possiamo immaginare la loro emozione, la loro inesauribile voglia di iniziare una nuova, affascinante, straordinaria avventura. Avranno pensato a tutti i sacrifici che, insieme alle loro famiglie, hanno compiuto negli anni per raggiungere questo splendido traguardo. Non è possibile che qualche balordo cancelli questo sogno.

Un accorato appello

“Fatecelo ritrovare, questa sarebbe una sconfitta per tutta la Puglia”, queste le parole di Anita Pallara, presidente dell’associazione nazionale famiglie Sma e atleta della nazionale. Sono le parole di un’intera regione che si ribella di fronte ad un atto così marcatamente disumano ed insensibile. Immediatamente sono iniziati gli appelli affinché chi ha compiuto l’ignobile gesto, si metta una mano, meglio se tutte e due, sulla propria coscienza e restituisca il mezzo ai legittimi proprietari.

Purtroppo non ci si può nemmeno aggrappare al fatto che i ladri non conoscessero di chi fosse il veicolo che stavano per rubare, poiché le scritte stampate sul mezzo non lasciavano molto spazio all’immaginazione. Chi sa, parli, anche attraverso comunicazioni di natura anonima. Va bene tutto, l’importante è ridare il furgone ai giovani, l’importante è restituire a loro il loro sogno.

Trani ignobile furto. L’appello di Checco Zalone

L’attore Checco Zalone, sempre attento alle tematiche sociali, ha postato un’appello per i ladri del furgone a Trani: “Messaggio ai ladri del furgone dei miei amici Sma: c’è speranza per tutti, persino per voi”. Nient’altro da aggiungere, rimane soltanto la speranza. Forse.