Report, parla la testimone dell’incontro tra Renzi e l’agente segreto Mancini

0
398

Su Report l’inchiesta che ha come testimone un’insegnante che ha girato il video dell’incontro in Autogrill tra l’ex premier e il funzionario dei Servizi: “Ho sentito l’uomo brizzolato dire a Renzi ‘sono a disposizione'”.

“Ho assistito a un incontro tra Matteo Renzi e un uomo che non ho riconosciuto, ma del quale ho appreso l’identità dal vostro servizio”. Inizia così il racconto a Report su Rai3 dell’insegnante che il 23 dicembre scorso ha ripreso con il suo cellulare l’incontro nel parcheggio di un Autogrill di Fiano Romano tra il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, e il dirigente del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza (Dis), Marco Mancini. Un filmato che nei giorni scorsi ha suscitato le proteste di molti esponenti di partito, che al leader di Italia Viva hanno chiesto il perché di quell’incontro. Renzi ha presentato querela contro “gli ignoti” che hanno girato il filmato.

Report la donna, che ha voluto restare anonima, stasera ha raccontato: “Mi sembrava strano che un senatore della Repubblica Italiana si vedesse con una persona che già lo attendeva accompagnata da altre due di scorta in un’area appartata di un Autogrill“.

Tra le possibili motivazioni c’è la delega ai servizi segreti, passata nella mani di Giuseppe Conte. Come spiegato in un’intervista rilasciata proprio a Report, Matteo Renzi sottolineava il fatto che la legge “prevede che si dia un incarico”, e il premier aveva appuntato se stesso al ruolo di autorità delegata per la sicurezza della Repubblica, come già fatto da Paolo Gentiloni durante il suo mandato. Il ruolo è passato poi, con la caduta dell’esecutivo e la formazione della nuova maggioranza guidata da Mario Draghi a Franco Gabrielli, ex capo della Polizia.

POTREBBE INTERESSARTI: Coprifuoco, spostamento alle 23. Sileri: “Via mascherina all’aperto con 30 milioni di vaccinati”

Report: perché Renzi ha incontrato Marco Mancini in autogrill

Il sospetto è che durante l’incontro con l’agente segreto nei parcheggi dell’autogrill, Matteo Renzi possa aver parlato di nomine con il dirigente del Dis. Versione smentita dal fondatore di Italia Viva, che ha sottolineato di aver visto informalmente Marco Mancini in un luogo pubblico prima di Natale solo per farsi “portare i babbi“, un wafer romagnolo che l’agente segreto gli invierebbe ogni anno. “Se devo fare un incontro segreto non vado in autogrill”, aveva dichiarato a Report. Poi Renzi replica sul suo profilo Twitter: