Russia, sparatoria a scuola: bambini e insegnanti uccisi a Kazan

0
225

Sette bambini e un insegnante sono stati uccisi in una sparatoria in una scuola nella città russa di Kazan.

(screenshot video)

Un grave attentato si è verificato in una scuola: sette bambini e un insegnante sono stati uccisi in una sparatoria nella città russa di Kazan, dicono i funzionari ministeriali. Secondo quanto riferito, più di 20 altri, per lo più bambini, sono rimasti feriti. Un sospetto di 19 anni è stato arrestato. L’attacco è avvenuto a 820 km a est di Mosca, nella repubblica prevalentemente musulmana del Tatarstan.

Ti potrebbe interessare anche -> Salernitana Serie A, un giovane di 22 anni perde la vita durante la festa

Il primo ministro Mikhail Mishustin ha parlato di “grande dolore”, mentre il Capo di Stato del Tatarstan Rustam Minnikhanov ha descritto l’attacco come una “grande tragedia”. “Siamo profondamente rattristati che questo sia accaduto”, ha detto. In risposta alla sparatoria, il presidente russo Vladimir Putin ha detto che avrebbe rivisto le leggi sul possesso delle armi del paese.

Ti potrebbe interessare anche -> Pignataro Interamna, tragico schianto sulla superstrada: morto un 22enne

Sparatoria a scuola in Russia, cosa è accaduto e cosa sappiamo finora

Le sparatorie nelle scuole sono relativamente rare in Russia. Uno degli ultimi gravi incidenti è avvenuto nella Crimea annessa alla Russia nel 2018. Il primo allarme oggi è stato lanciato da un pulsante antipanico alla scuola cinque minuti dopo l’inizio dell’attacco. Polizia pesantemente armata e veicoli di emergenza hanno risposto all’incidente. Il sospetto aggressore sarebbe un ragazzo chiamato Ilnaz Galyaviev. Gli investigatori russi hanno detto che era un residente di Kazan che si pensa abbia studiato in quella scuola in passato.

I filmati condivisi sui social media hanno mostrato alcuni bambini che saltano dalle finestre per scappare e persone ferite che vengono evacuate. La TV russa ha riferito che due dei bambini sono morti dopo essere saltati da una finestra del secondo piano. Scene di panico e drammatiche sono state descritte dai media locali. Invece, funzionari di polizia hanno confermato otto morti. Le vittime includevano quattro studenti maschi e tre femmine dell’ottavo anno. Il servizio stampa della polizia in seguito ha aggiunto che anche un insegnante è stato ucciso. Più di 20 altri sono rimasti feriti, secondo i resoconti dei media locali.