Juventus-Inter, dove vederla. Pur sempre big match

0
79

I nerazzurri con lo scudetto già in tasca contro i bianconeri che lotteranno per l’orgoglio

Juventus-Inter, dove vederla

Juventus-Inter, dove vederla

Juventus-Inter, dove vederla – Per l’Inter non c’ più nulla da vincere, la Juventus è attesa mercoledì dall’Atalanta al Mapei Stadium per provare a portare a casa almeno la Coppa Italia. In casa contro i neocampioni i bianconeri dovranno però ottenere tre punti per continuare a sperare nell’accesso in Champions League, che non dipende più solo dalla prestazione degli uomini di Andrea Pirlo. Una partita quindi che non vale il titolo, ma che comunque sarà sempre un confronto apertissimo tra le grandi rivali (diretta tv dalle 18 su Sky Sport Serie A). Il tecnico bianconero lo ha detto chiaramente: «Verranno qui a giocare da campioni d’Italia, questo non può che bruciarci dentro, ma proprio da questa rabbia dovremo trovare le nostre motivazioni. Quest’anno abbiamo commesso troppi errori e abbiamo perso banalmente molti punti in classifica. A ogni modo cercheremo di dare il massimo per chiudere la stagione al meglio». Le riflessioni si faranno alla fine del campionato, ma è chiaro che se la Juventus non dovesse conquistare un piazzamento tra le prime quattro valido per la partecipazione alla prossima Champions League, la stagione risulterebbe fallimentare, con un probabilissimo cambio al vertice della direzione tecnica. Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala, che hanno contro il Sassuolo raggiunto la cifra di cento gol con la maglia della Juventus, al momento sembra certo possano restare, ma cosa farebbero se non potessero partecipare alla massima competizione europea? Tutti dubbi da vedere poi per il club bianconero, con i nerazzurri che hanno interrotto il loro dominio in Italia proprio per mano di colui che ha aperto il ciclo di vittorie della Vecchia Signora, quell’Antonio Conte che il fuoco dentro non lo ha mai perso, capace di infondere anche a un gruppo come l’Inter la determinazione e la costanza di andare a conquistare un titolo, quando ancora il motto era “pazza Inter”, mai piaciuto al tecnico nerazzurro. Non è un caso che nelle ultime 19 giornate il trend del club milanese sia stato mostruoso, con Lukaku e compagni che hanno raccolto 16 vittorie e 3 pareggi, di fatto un filotto che vale un girone intero. Di fronte a questi numeri Conte non sembra volersi fermare, perché all’Allianz Stadium, dopo lo screzio in Coppa Italia e la lite con Andrea Agnelli, l’Inter giocherà con i titolarissimi e farà la sua partita per legittimare il titolo contro la squadra che negli ultimi nove anni aveva consolidato il suo dominio.

Così in campo

Con queste premesse Lukaku sarà regolarmente in campo contro Ronaldo, i due fenomeni che potevano essere compagni di squadra, ma si sono di fatto ritrovati rivali e leader delle rispettive squadre. Più individualista CR7, a caccia dei propri record, più uomo squadra Big Rom, sempre pronto a servire i compagni. Accanto al belga giocherà Lautaro Martinez, considerato l’ennesimo infortunio rimediato dal cileno Sanchez. Sulle fasce Hakimi e Darmian, gli esterni più affidabili nel momento del bisogno, mentre accanto a Brozovic saranno regolarmente in campo Eriksen e Barella nel ruolo di mezzali. In porta Handanovic difeso dal suo solito terzetto costituito da Bastoni, De Vrij e Skriniar. Pirlo risponderà dando nuovamente fiducia a Dybala, preferendolo a Morata, mentre Chiesa e Cuadrado dal primo minuto saranno chiamati a contrastare i temibili esterni nerazzurri, tenendoli bassi e sfidandoli in velocità. Bentancur e Rabiot in mediana, mentre in difesa sarà Chiellini a giocare al fianco di De Ligt. Per Szczesny, nuovamente tra i pali nonostante la grande prestazione di Buffon contro il Sassuolo, i terzini saranno i brasiliani Alex Sandro e Danilo. A Calvarese di Begamo la direzione di una partita che sarà giocata soprattutto sull’orgoglio, ma nel derby d’Italia si sa che dopo il risultato questa è la cosa più importante.

 

Potrebbe interessarti anche -> Torino-Milan 0-7: Diavolo di una goleada

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter