Meteo, il maltempo si sposta al Sud: allerta in cinque regioni. Ecco quali

0
195

La perturbazione atlantica presente in Italia dall’inizio della settimana continua a produrre instabilità e maltempo, le piogge diventano più intense e si spostano progressivamente verso il Sud: sono queste le principali previsioni meteo di sabato 15 maggio dell’Aeronautica Militare, del Dipartimento Nazionale per la Protezione Civile e del meteorologo Mario Giuliacci. I dettagli

Previsioni Meteo Giuliacci 15 maggio

Iniziamo dai dati presenti nel bollettino ufficiale del Dipartimento Nazionale per la Protezione Civile, emesso la sera del 14 maggio e valido per tutta la giornata di sabato 15 maggio. E’ presente un avviso di meteo avverso con annessa allerta gialla, per rischio idrogeologico derivante dalle forti piogge, su Abruzzo, Campania, Basilicata, Puglia e Calabria. Il resto della cartina dell’Italia è verde e non sono attive altre segnalazioni.

Il servizio meteo dell’Aeronautica Militare

Per capire cosa accade nei singoli territori passiamo alle informazioni presenti del bollettino ufficiale del servizio meteo dell’Aeronautica Militare del 15 maggio.

Nord Italia: – Nuvolosità compatta su Friuli Venezia Giulia, Veneto e Trentino Alto Adige  con rovesci e temporali diffusi. Dalla tarda mattina nuvolosità intensa su tutto il resto del settentrione ma in un contesto prevalentemente asciutto.

Centro Italia e Sardegna: – Allerta meteo di livello giallo sull’Abruzzo. Cielo sereno o poco nuvoloso su tutto il resto del settore con possibili deboli rovesci e temporali sparsi nel primo pomeriggio.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Bandiere Blu 2021: 416 spiagge da sogno

Sud Italia e Sicilia: – Allerta meteo di livello giallo su Campania, Basilicata, Puglia e Calabria. Cielo nuvoloso sul resto del quadrante con progressiva attenuazione della copertura dal tardo pomeriggio.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Ambiente: le microfibre delle mascherine inquinano il mare

Previsioni Meteo 15 maggio: il video del meteorologo Giuliacci

Le temperature minime sono stazionarie su tutta Italia ad eccezione della diminuzione prevista sulla Sardegna, sul Lazio e sull’Abruzzo ed al lieve aumento previsto sulla Sicilia. Le temperature massime sono stazionarie in tutto il paese ad eccezione della lieve diminuzione prevista sulle regioni del Nord.