Lodi: bimba di 3 anni cade nel fiume Adda. Salvata da due passanti

0
195

Erano lì di passaggio quando hanno visto la piccola bimba di 3 anni annegare. Sul posto sono intervenuti i soccorsi che hanno subito trasportato la bimba con l’elisoccorso all’ospedale Giovanni XXIII di Bergamo.

operaio precipita a Pré-Saint-Didier
(Pixabay)

È in gravi condizioni la bambina di 3 anni caduta nel fiume Adda a Lodi, al confine con Montanaso Lombardo – parco pubblico fluviale con piscina alla periferia di Lodi – nella zona Belgiardino frequentata soprattutto a piedi e in bicicletta nei fine settimana dai lodigiani ed escursionisti.

Il salvataggio di due passanti

Il dramma è avvenuto poco prima delle 17 all’interno del parco fluviale del Comune. Ancora da chiarire la dinamica, ma è probabile che la bimba sia sfuggita al controllo dei genitori e scivolata nel fiume nelle vicinanze del bar ristorante, dove si trova una gradinata che scende direttamente verso l’Adda. La bimba ha perso l’equilibrio ed è caduta in acqua, trascinata via dalla corrente. Per sua fortuna un paio di ragazzi che hanno una barca ormeggiata al Belgiardino hanno visto la scena e l’hanno immediatamente salvata trovandola alcune decine di metri più avanti, impigliata in un tubo.

I sanitari, arrivati sul posto, hanno soccorso la bimba che è stata trasportata con l’elisoccorso all’ospedale Giovanni XXIII di Bergamo.

I sanitari hanno medicato anche una delle due persone che si era gettata in Adda, un ragazzo di 21 anni.

Sul posto i carabinieri di Lodi, i mezzi del 118 e i vigili del fuoco. Vista la gravità della situazione – la bambina aveva bevuto molta acqua – è stato fatto arrivare un elicottero che ha trasportato d’urgenza la piccola all’ospedale di Bergamo.

 

 

Ti potrebbe interessare anche –> Tragedia nei cieli di Ravenna, il cordoglio dei colleghi: “Erano piloti esperti”