Coprifuoco e riaperture, oggi la cabina di regia decisiva per la svolta

0
282

La data chiave per l’allentamento delle misure anti-Covid, con lo slittamento del coprifuoco e il possibile anticipo di alcune riaperture, è arrivata: la cabina di regia è chiamata a definire i provvedimenti del nuovo decreto Covid. Attesa anche la modifica dei parametri per definire i colori delle regioni.

coprifuoco riaperture cabina di regia
Credit: Marco Di Lauro/Getty Images

Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha convocato oggi, lunedì 17 maggio, la cabina di regia per stabilire le novità del nuovo decreto Covid, che dovrebbe entrare in vigore a partire dal 24 maggio con la possibile modifica del cronoprogramma delle riaperture stabilito ad aprile. Mentre gli esponenti del centrodestra nella squadra del governo spingono per riaperture immediate, il premier e il ministro della Salute Roberto Speranza continuano a puntare sull’importanza di un allentamento graduale delle misure anti-Covid.

Per questo motivo, sulla via della prudenza, non è escluso che prima di dare il via libera definitivo si possa decidere di attendere il monitoraggio della curva epidemiologica atteso per venerdì 21 maggio. Il tema chiave al tavolo della cabina di regia è quello del coprifuoco. Difficile si riesca a trovare l’accordo per la totale abolizione da lunedì 24 maggio, più probabile invece che venga posticipato di un’ora, ossia dalle 23 alle 5. L’ipotesi che lo slittamento possa essere di due ore, ossia dalla mezzanotte, resta invece più remota.

“Con dati in miglioramento possiamo allentare e poi superare il coprifuoco”, ha confermato il ministro Speranza, sottolineando la sua “ragionata fiducia” nel percorso delle graduali riaperture delle attività. Durante la riunione, il fronte aperturista chiederà anche di permettere subito a ristoranti e bar di ospitare i clienti al chiuso e non soltanto all’aperto. Secondo il cronoprogramma attuale dovrebbe essere consentito solo a partire dal 1 giugno. Attese novità anche sul fronte dei centri commerciali, che potrebbero riaprire anche nel fine settimana.

Ti potrebbe interessare anche -> Coprifuoco, stop o slittamento? Ecco la data decisiva per la svolta

Dopo la cabina di regia per il coprifuoco e le riaperture, la riunione per i nuovi parametri sui colori delle regioni

Oltre alla cabina di regia, in giornata è in programma anche la riunione tecnica tra regioni, Istituto superiore di sanità e ministero della Salute per stabilire i nuovi parametri di definizione delle fasce di colore, con la possibile introduzione di un indice Rt differente. A determinare la zona rossa, arancione, gialla e bianca dovrebbe essere infatti, oltre all’incidenza dei casi su 100mila abitanti, l’Rt ospedaliero, come richiesto nei giorni scorsi dai governatori.

Ti potrebbe interessare anche -> Coprifuoco, spostamento alle 23. Sileri: “Via mascherina all’aperto con 30 milioni di vaccinati”

Nel frattempo i dati continuano ad essere in miglioramento e la campagna vaccinale procede spedita. Come dichiarato dal sottosegretario Pierpaolo Sileri nell’ultima settimana due milioni di italiani in più hanno ricevuto la dose del vaccino. “Significa che stiamo superando il virus – ha detto – finalmente possiamo tirare un sospiro di sollievo”. Secondo il presidente del Consiglio superiore di sanità, Franco Locatelli, “l’evoluzione dei numeri di queste ultime 3-4 settimane è decisamente incoraggiante”.