Stromboli, eruzione in corso: “Il cielo si è oscurato”

0
510

Stromboli, il vulcano delle isole Eolie ha ripreso l’attività da qualche giorno. Da oggi si registra un’intensificazione

Stromboli in eruzione (foto Facebook)

Lapilli incandescenti, colata di lava e altissime colonne di fumo con in sottofondo un boato che ha spaventato residenti e turisti che timidamente sono tornati sull’isola. Ecco la scena di Stromboli con il vulcano siciliano che da giorni è in una fase di forte attività ed è tenuto sotto controllo dagli esperti dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

La sciara di fuoco ha provocato una frana nella zona deserta dell’isola mentre a Ginostra, zona abitati, per fortuna non è successo nulla di grave. C’è solo il cielo oscurato con la sabbia che cade giù secondo a testimonianza di Gianluca Giuffrè, un residente, riportata dall’AdnKronos, ma senza segnalare il boato sentito altrove. Il fumo è visibile anche da lontano e i social si stanno inondando di scatti del vulcano che sprigiona la colonna nera verso l’alto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Stromboli, esplosione dal cratere: ceneri sulle case

Stromboli, il comunicato dell’Ingv

Dalle 12.47 di oggi l’INGV ha rivelato e comunicato “un incremento dell’attività esplosiva dall’area craterica Nord“. Il vulcano in queste ore continua ad essere osservato speciale e monitorato con la massima attenzione.

Scosse tutte le isole Eolie e fumo visibile anche in Calabria. Il timore è che come il 30 dicembre 2002 un’onda di maremoto provocata dall’eruzione del vulcano possa investire la costa dell’isola. In quel caso il fenomeno ebbe inizio prima, il 28 dicembre, con delle frane su entrambi i lati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Catania, l’Etna torna ad eruttare: fumo dal cratere – VIDEO

Allora si tornò a parlare di tsunami nel mediterraneo non della stessa natura che avvengono nelle acqua asiatiche ma per via dei frane sottomarine che potrebbero riguardare anche il Marsili, il vulcano sommerso tra le coste della Calabria e della Campania.