Alessandra Moretti minacce per l’eurodeputata: “Qualcuno userà l’acido”

0
142

Alessandra Moretti pubblica lo screen di un messaggio ricevuto dopo la sua ospitata ieri sera in televisione

Alessandra Moretti (foto Facebook)

L’eurodeputata del Partito Democratica Alessandra Moretti è stata minacciata dopo la sua partecipazione ieri sera alla trasmissione Diritto e Rovescio di Rete4. Un hater le ha inviato un messaggio sui social scrivendo che non ha gradito la sua presenza in televisione e che non si deve meravigliare Se un giorno qualcuno le cambierà i connotati “con l’acido in faccia“.

La denuncia l’ha resa nota la stessa eurodeputata pubblicando lo screen del messaggio su Facebook con tanto del nome dell’account del destinatario, Biagio Semprini.

La Moretti ha commentato di non essere spaventata dai leoni da tastiera perché “sono conigli nella vita vera“. Il timore è più per la violenza verso le donne che si espongono e che a causa di mancanza si mezzi per difendersi, davanti alle minacce “gravi ed infami” sono indotte a fare un passo indietro. “Denunciare sempre” è l’esortazione dell’europarlamentare, come ha fatto lei per individuare il responsabile.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Claudio Domino, il giallo del bambino ucciso a Palermo: nuove gravi accuse

Scriverà alla competente Commissione europea affinché possa dare maggiore dignità alle persone che usano i social. Un pensiero anche alle multinazionali dei social che dovrebbero lavorare per “rendere la rete un terreno di libertà per tutte e tutti”.

Alessandra Moretti, a febbraio bomba vicino casa

Alessandra Moretti (Getty Images)

Non è la prima volta che l’eurodeputata subisce minacce e intimidazioni. Lo scorso 9 febbraio nei pressi della sua abitazione a Vicenza esplose una bomba carta. Erano le 2 di notte e la donna non era in casa perché a Bruxelles. Anche in quel caso fu lei a denunciare l’accaduto sui social dopo aver fatto alla forze dell’ordine. “Spero sia un gesto goliardico e non violente”, scrisse.

La carriera politica

È avvocato matrimonialista e nel Parlamento italiano è stata relatrice della cosiddetta legge divorzio breve. Nel 2008 è assessore e vicesindaco a Vicenza poi entra nella direzione nazionale del Pd occupandosi della scuola. Nel 2013 viene eletta in Parlamento nella maggioranza che sostiene il governo del suo partito.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>Bomba carta esplosa vicino alla casa dell’eurodeputata Alessandra Moretti

Eletta a Strasburgo nel 2014, si dimise per candidarsi a guidare la Regione Veneto. Dopo la vittoria di Luca Zaia, nel 2019 si ricandidò al Parlamento europeo riottenendo un seggio.