Calciatrice della Juventus Women: polemica sulla Partita del Cuore

0
157

Partita del Cuore, Cecilia Salvai del Juventus Woman difende Aurora Leone in un post: “Non ho potuto per via delle poche quote rosa”.

Cecilia Salvai centrale della Juventus Women e della Nazionale italiana racconta: “Era stato chiesto anche a me di partecipare alla Partita del Cuore, ma poi alla fine non se n’è fatto niente perché non c’erano abbastanza quote rosa da poter giustificare la mia presenza. A quanto pare noi possiamo partecipare solo quando c’è un numero minimo di noi, quando c’è abbastanza spazio per noi, oppure quando la nostra presenza non dà fastidio“.

La ragazza, in una serie di storie sul suo profilo Instagram, ha preso le difese di Aurora Leone, attrice dei The Jackal, esclusa dall’evento “in quanto donna”: “25/05/2021 e si, 2021… Ancora una volta ci troviamo a commentare una situazione come questa, speranzose che possa essere l’ultima, e invece no. Quando pensi che non ci sia fine al peggio, ecco che dal nulla arriva una nuova storia incredibile. Sono passati due giorni dalla nostra vittoria dello Scudetto, segno tangibile che anche noi donne tutto sommato due calci al pallone li possiamo anche tirare, e l’ennesima mancanza di rispetto verso noi donne arriva con un fulmine a ciel sereno. Questa volta non solo è stato detto che non possiamo giocare a calcio, perché questa è già stata detta, ma adesso abbiamo scoperto che addirittura non possiamo neanche sederci al tavolo con gli uomini“.

La calciatrice ha quindi lanciato una propria iniziativa: “E allora perché non la organizziamo noi una partita di beneficenza, chiamandola magari la partita del rispetto, invitando un po’ di donne, ma anche gli uomini che si sono dissociati o solitamente lo fanno, perché a noi discriminare non ci piace!. E tu, caro uomo (il dg Gianluca Pecchini) saresti il primo invitato, così potremo farti vedere che noi donne possiamo fare quello che vogliamo e che le piccole persone come te non devono permettersi di dire certe ca**ate”.

Anche Eros Ramazzotti dopo aver sentito l’accaduto muove delle critiche contro gli organizzatori della Partita del Cuore e si tira indietro (clicca qui per saperne di più).

Cecilia Salvai difende Aurora Leone e il suo sport

A dimostrare che anche le donne sono in grado di giocare in questo sport, che si è rivelato prettamente maschilista, è proprio la calciatrice Cecilia che proprio due giorni fa con la sua squadra Juventus Women, hanno vinto 22 vittorie su 22, diventando prima in classifica nella Serie A femminile:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Cecilia Salvai (@ceciliasalvai)

Continuate a donare: l’appello dei cantanti sulla Partita del Cuore

Nonostante l’accaduto però tutte le persone che hanno sostenuto l’accaduto di Aurora Leone, da tutta la sua squadra dei The Jackal a Elodie, continuano a ripetere di continuare a donare per la ricerca, infatti rimarrà attivo fino al 3 giugno il numero solidale 45527. Si possono donare 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulari WINDTRE, TIM, Vodafone, Poste Mobile, Coop Voce e Tiscali. Chiamando lo stesso numero da RETE FISSA TIM, Vodafone, WINDTRE, Fastweb, Tiscali, si possono donare 5 o 10 euro. Mentre chiamando da rete fissa TWT, Convergenze, Poste Mobile si possono donare 5 euro.

Inoltre, sarà possibile donare anche aderendo al progetto “Partita del Cuore 2021 – scendi anche tu in campo!” aperto a tutti fino a luglio sulla piattaforma For Funding di Intesa Sanpaolo, Platinum Sponsor dell’iniziativa (www.forfunding.it), oppure direttamente tramite bonifico bancario all’Iban di For Funding IT32T0306909606100000047402 con causale “CUORE2021” e attraverso il sistema di pagamento “Satispay”.