Amore Criminale, Francesca Riza vittima della violenza del fidanzato

0
1299

Una nuova dolorosa vicenda trasmessa da Amore Criminale, Francesca Riza vittima della violenza del fidanzato Giacomo Oldrati.

(screenshot video)

“Amore Criminale”, in onda giovedì 27 maggio ovvero stasera, ripercorre un’altra storia di violenza, una vicenda che stavolta viene collegata al programma “Sopravvissute”, che sempre Raitre trasmette in seconda serata. Perché la mano dell’aguzzino è la stessa, ovvero quella di Giacomo Oldrati.

Leggi anche –> Giacomo Oldrati, pesanti accuse: chi è l’uomo e cosa ha fatto

Nonostante quella violenza, l’uomo messo sotto accusa per aver picchiato Francesca Riza, la protagonista della puntata di questa sera, è risultato non imputabile perché dichiarato in base alle perizie psichiatriche “incapace di intendere e di volere all’epoca dei fatti”. Qualche anno dopo, un’altra donna sostiene di essere stata vittima del suo ex fidanzato che l’ha picchiata per quattro giorni di fila.

Leggi anche –> La rinascita di Beatrice Fraschini: diventa volontaria CVB dopo le botte dell’ex

Beatrice Fraschini e Francesca Riza, vittime di Giacomo Oldrati: ‘amore criminale’

La seconda vittima accertata si chiama Beatrice Fraschini e al momento del suo fermo, Giacomo Oldrati sottolinea: “Tenetemi dentro, posso rifarlo”. Il gip Ilaria De Magistris conferma allora la misura cautelare per “pericolo di reiterazione del reato”. All’uomo, è stato riconosciuto il vizio parziale di mente e non quello totale, pertanto lui è stato condannato in primo grado a 6 anni, ridotti poi in appello a 4. Per quanto accaduto a Francesca, invece, non ha mai subito alcuna condanna.

Venne assolto nel gennaio del 2018 perché considerato incapace di intendere e di volere, ma la vicenda inizia molto prima. Il 30 settembre 2012, una ragazza – Francesca Riza appunto – si presenta nella reception di un albergo col volto tumefatto, denunciando gli abusi del suo fidanzato e spiegando che non è la prima volta. “Come ho fatto a sopportare tutto questo e a vivere in quell’ansia?”, si domanda oggi questa giovane donna. Dopo l’assoluzione di Oldrati aveva spiegato: “Ho paura per la prossima ragazza che finirà sulla sua strada, perché Giacomo Oldrati è un seriale e non si fermerà”.