“Sopravvissute” la storia di Beatrice Fraschini su Rai 3: picchiata e sequestrata dall’ex

0
327

Stasera su Rai 3 ore 23.15 “Sopravvissute” racconterà la storia di Beatrice Fraschini, picchiata e sequestrata per 4 giorni dall’ex fidanzato: in appello pena ridotta al suo aguzzino.

Si sono salvate da maltrattamenti, violenza psicologica, violenza fisica e tentativi di omicidio. Sono le protagoniste di “Sopravvissute”, il programma condotto da Matilde D’Errico, che torna oggi giovedì 27 maggio alle 23.15 su Rai3, con la presenza in studio del professor Renato Ariatti, psichiatra forense, per raccontare la storia di Beatrice.

Leggi anche –> Giacomo Oldrati, pesanti accuse: chi è l’uomo e cosa ha fatto

Nella vita tranquilla di Beatrice, studentessa e volontaria della Croce Verde di Milano, nel 2015 arriva un uomo all’apparenza carismatico e affascinante. Lui si chiama Giacomo, ha forti disturbi di personalità e in passato ha usato violenza contro la fidanzata precedente, Francesca, già protagonista della puntata di “Amore Criminale” in prima serata, e altre donne che lo hanno denunciato.

Leggi anche –> Amore Criminale, Rosa Landi: uccisa dal marito dopo 40 anni di matrimonio

Dal processo conseguente alle denunce l’uomo è risultato non imputabile perché dichiarato in base alle perizie psichiatriche “incapace di intendere e di volere all’epoca dei fatti”. Purtroppo la storia si ripete e Giacomo anni dopo replicherà il suo comportamento violento proprio con Beatrice. Infatti, dopo un paio di anni di relazione tranquilla, Giacomo inizia a diventare con Beatrice aggressivo, sospettoso e violento, esattamente come con l’ex fidanzata. Sospende i farmaci che lo aiutavano per i suoi disturbi mentali e Beatrice questo non lo sa.

Durante un lungo weekend di paura, l’uomo rinchiude Beatrice in casa e la sottopone a numerose violenze fisiche, cercando di farle confessare tradimenti mai esistiti. Sfinita e distrutta dalle violenze subite, mentre Giacomo è nell’altra stanza, Beatrice riesce a salvarsi saltando dalla finestra dell’appartamento. Scampata a una relazione pericolosa, sarà in studio a raccontare la sua storia di sopravvissuta.

Ecco le condizioni della donna in ospedale dopo l’aggressione:

Beatrice Fraschini: magistrato riduce la pena all’aguzzino

Nel processo per l’ex compagno di Beatrice, questa volta, è stato riconosciuto il vizio parziale di mente e non quello totale, pertanto lui è stato condannato in primo grado a 6 anni, ridotti poi in appello a 4.

“Auguro a questi giudici di passare quello che ho passato io per la metà del tempo”, commenta Beatrice quando apprende la notizia. “Non ho avuto giustizia, non posso che essere amareggiata” si sfoga la donna sui social. Emblematico, in questo caso, il fatto che l’uomo avesse avuto già dei precedenti.