Biden pretende risposte dalla Cina sull’origine della pandemia di Covid

0
445

Dopo i 3 ricercatori di Wuhan positivi al Covid nel novembre 2019, il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden pretende dalla Cina risposte sull’origine della  pandemia di Covid

(Getty Images)

Prove di dialogo tra gli Stati Uniti e la Cina sui nodi del commercio: il vicepremier cinese, Liu He, e la rappresentante per il Commercio Usa, Katherine Tai, hanno avuto un colloquio “schietto, pragmatico e costruttivo“, come reso noto da fonti del Ministero per il Commercio di Pechino. Al momento, però, non ci sono segnali di vere e proprie trattative per superare i dazi ereditati dall’era Trump. Tuttavia, è la prima volta che i responsabili del commercio delle due potenze si sentono da quando il Presidente Usa, Joe Biden, si è insediato alla Casa Bianca.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Simone Inzaghi rinnova con la Lazio fino al 2024 a 2.2 milioni a stagione

Se si intravede all’orizzonte una schiarita nelle relazioni commerciali tra Washington e Pechino, al minimo storico dopo la “battaglia dei dazi” andata in scena durante la presidenza Trump, la tensione rischia di alzarsi invece sul fronte dell’origine della pandemia di Covid: li Presidente Joe Biden, infatti, ha ordinato ai funzionari dell’Intelligence di “raddoppiare” gli sforzi per scoprirne le origini, inclusa la possibilità che la ricerca possa portare a un laboratorio cinese.

Biden pretende risposte dalla Cina sull’origine della pandemia di Covid. Pechino: “Indagine su laboratori biologici in tutto il mondo”

Dunque, sulla base del mandato ricevuto dall’inquilino della Casa Bianca, Joe Biden, l’intelligence statunitense preparerà un serie di domande specifiche su tale scottante dossier da rivolgere a Pechino, sulle cui risposte riferirà entro 90 giorni: al tal proposito Joe Biden ha invitato le autorità cinesi a cooperare. La questione delle eventuali responsabilità cinesi nella genesi della pandemia di Covid è tornata prepotentemente d’attualità dopo la notizia, diffusa alcuni giorni fa, di tre ricercatori di un laboratorio di Wuhan, primo epicentro epidemico, positivi al Covid nel novembre del 2019.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –>Covid, Wall Street Journal: 3 ricercatori di Wuhan già malati a novembre 2019 

Immediata la replica dell’ambasciata cinese negli Stati Uniti: politicizzare l’origine del Covid ostacola le indagini. Inoltre, la Cina ha fatto sapere di caldeggiare “un’indagine su alcune basi segrete e sui laboratori biologici in tutto il mondo“.