Simone Inzaghi rinnova con la Lazio fino al 2024 a 2.2 milioni a stagione

0
305

Fumata bianca dall’atteso incontro ospitato a Villa San Sebastiano: Simone Inzaghi e la Lazio si legano fino al 2024

Simone Inzaghi (Getty Images)

Nonostante l’addio alla panchina nerazzurra di Antonio Conte, ufficializzato ieri dalla dirigenza del club meneghino, che rischia di scatenare un effetto domino, il puzzle delle panchine in Serie A poco alla volta si sta ricomponendo: dopo Gennaro Gattuso,  accasatosi alla corte di Rocco Commisso, patron della Fiorentina, 24 ore dopo aver ricevuto il benservito da Aurelio De Laurentiis, Simone Inzaghi, tra i candidati alla panchina dei campioni d’Italia, rinnoverà il proprio contratto che lo lega alla Lazio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Antonio Conte, addio Inter: chi arriva al suo posto, lui verso il Real

Il tecnico e il Presidente della Lazio, Claudio Lotito, si sono incontrati a Villa San Sebastiano per discutere dell’immediato futuro arrivando al dunque: rinnovo del contratto fino al 2024. Fuori dalla villa un tifoso biancoceleste ha esposto uno stendardo più che eloquente, “Inzaghi a vita”, a conferma del gradimento della tifoseria biancoceleste verso il proseguimento del matrimonio tra “l’Aquila biancoceleste” e il tecnico piacentino che l’anno scorso ha riportato la Lazio in Champions League dopo un’assenza di 13 anni.

Simone Inzaghi rinnova con la Lazio fino al 2024 a 2.2 milioni a stagione più bonus

Forte dell’offerta dell’Inter, rimasta senza allenatore e alle prese con la contestazione dei tifosi, “Mister, staff e giocatori non si toccano” recita uno degli striscioni appesi sotto la sede nerazzurra di viale Liberazione dalla tifoseria organizzata, Simone Inzaghi è riuscito a strappare al “parsimonioso” Lotito condizioni economiche molto vantaggiose: 2.2 milioni di euro più bonus a stagione fino al 2024. Oltre che sull’aspetto economico intesa trovata pure sul versante del progetto tecnico per le prossime stagioni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Calciomercato, Ronaldo saluta la Juventus via social: ecco dove andrà

Sulla panchina biancoceleste dal 3 aprile 2016, in seguito all’esonero di Stefano Pioli, attuale tecnico del Milan, Simone Inzaghi ha legato il proprio nome agli ultimi successi del club capitolino sotto la presidenza di Lotito: due Supercoppe italiane (2017 e 2019) e la Coppa Italia nel 2019 battendo in finale l’Atalanta di Gasperini. Nel frattempo la società biancoceleste ha ricordato la vittoria sulla Roma nella finale di Coppa Italia del 28 maggio 2013 trasmettendo sulla propria pagina facebook l’intera partita, con accento sul gol vincente di Lulic.