“La principessa Sissi”, tra favola e realtà, stasera su Rai 3

0
411

Stasera Rai 3 racconta la storia della principessa Sissi, la sovrana piena di gioia di vivere, ma l’esistenza è stata costellata da tragedie che ne hanno minato la salute fino alla morte cruenta.

La principessa Sissi” stasera regala una serata all’insegna del romanticismo su Rai 3, con il primo capitolo della trilogia dedicata alla vita dell’Imperatrice d’Austria. Il 28 maggio alle 21.20 protagonista sarà Elisabetta di Baviera, soprannominata “Sissi”, nel film diretto da Ernst Marischka, con l’indimenticabile Romy Schneider.

Elisabetta, detta Sissi, e la sorella maggiore Elena sono figlie del granduca di Baviera. La più grande è stata designata a sposare il giovane imperatore d’Austria Francesco Giuseppe, ma il sovrano è affascinato dalle grazie di Sissi e, al momento di annunciare la scelta della sua sposa, nonché futura imperatrice, proclama il nome della sorella più giovane.

La principessa Sissi, la vera storia della giovane imperatrice triste su Rai 3

Proprio grazie al cinema, nell’immaginario collettivo Sissi ha sempre vestito i panni di una giovane donna sì sfortunata, ma piena di quella grazia e di quella bellezza che l’hanno resa un mito, una leggenda. Una reputazione che è stata resa possibile proprio dall’indole di una donna in grado di combattere contro lo status quo, ribellandosi alla condizione della donna della sua epoca e rifiutandosi di sottostare alle regole della società in cui viveva.

In una biografia della principessa infatti si legge che: “Si rifiutò di comportarsi secondo le regole imposte dalla sua posizione sociale, perseguendo e raggiungendo con notevole consapevolezza l’obiettivo che solo il movimento femminista del XX secolo è riuscito a formulare con la parola d’ordine autorealizzazione”.

Nata la vigilia di Natale del 1837 a Monaco di Baviera, Sissi era un’amante della libertà che la vita in campagna le poteva assicurare e pur non essendo amante dello studio aveva una mente brillante, sebbene di indole fosse alquanto timida. Una timidezza che non frenò Francesco Giuseppe dal preferirla rispetto alla sorella maggiore Elena, detta Nené, che confronto a Sissi aveva modi più eleganti.

POTREBBE INTERESSARTI: “Sopravvissute” la storia di Beatrice Fraschini su Rai 3: picchiata e sequestrata dall’ex

La madre dell’imperatore non fu contenta di apprendere questi sentimenti del figlio per Sissi e sin dall’inizio fu in qualche modo ostile nei confronti della principessa, che reputava troppo poco educata e poco adatta alla vita di corte. Nonostante le avversità il matrimonio tra i due ebbe luogo il 24 aprile 1854 e come spesso accade quelle che nascono come nozze da favola diventano presto una forma di reclusione. Come molte altre sovrane dopo di lei, Sissi accettò di rinunciare alla sua libertà per inseguire l’amore.