Meteo, ultimo giorno di bel tempo: ecco cosa succede nel fine settimana

0
109

L’anticiclone africano attivo al pieno della sua potenza da mercoledì dipana i suoi effetti determinando un giorno con venti caldi e tempo stabile, ma già da domani una nuova perturbazione modificherà lo stato di cose, ci aspetta un fine settimana con pioggia e basse temperature: sono queste le principali previsioni meteo per oggi, venerdì 28 maggio, secondo i dati dell’Aeronautica Militare, del Dipartimento Nazionale per la Protezione Civile e del meteorologo Mario Giuliacci.

Previsioni Meteo Giuliacci 29 maggio

Partiamo con i dati presenti  nel bollettino ufficiale del Dipartimento Nazionale per la Protezione Civile, diramato la sera di giovedì 27 maggio e valido per tutta la giornata di oggi venerdì 28 maggio. La cartina dell’Italia è interamente verde e pertanto non sono attivi avvisi di meteo avverso e allerta specifiche sui singoli territori.

Il servizio meteo dell’Aeronautica Militare

Con i dati del bollettino ufficiale del servizio meteo dell’Aeronautica Militare del 28 maggio vediamo cosa accade nelle singoli regioni d’Italia, quali sono le previsioni ed i livelli delle temperature massime e delle temperature minime,

—>>> Ti potrebbe interessare anche Ambiente: intercettazioni choc nell’inchiesta fanghi tossici

Nord Italia: – Cielo sereno o poco nuvoloso su tutto il quadrante con repentino aumento della nuvolosità dalla seconda parte pomeriggio ad iniziare dal settore di Nord Ovest e per poi diffondersi a tutto il settore con possibilit deboli piogge e rovesci sparsi

Centro Italia e Sardegna: – Cielo velato o poco nuvoloso su tutto il settore ad eccezione della Sardegna dove da metà pomeriggio ci sarà un importante aumento della nuvolosità a livello medio alto.

—>>> Ti potrebbe interessare anche L’iceberg più grande del mondo si è staccato dall’Antartide

Sud Italia e Sicilia: bel tempo, con aumento delle velature dal pomeriggio su Sicilia e Calabria.

Previsioni Meteo 28 maggio: il video del meteorologo Giuliacci

Le temperature minime sono stazionarie su tutta Italia ad eccezione del Veneto e del Friuli Venezia Giulia dove sono in lievev diminuzione. Le temperature massime sono stazionarie e comunque sopra la media stagionale ad eccezione della diminuzione prevista su Valle d’Aosta, Liguria, Piemonte ed Emilia Romagna.