Mark Eaton, leggenda della NBA, morto dopo un incidente in bicicletta

0
451

L’ex difensore degli Utah Jazz, Mark Eaton, leggenda della NBA, morto dopo un incidente in bicicletta.

(Twitter)

Mark Eaton, il re dei blocchi che per due volte è stato il difensore dell’anno NBA durante la sua carriera con gli Utah Jazz, è morto. Aveva 64 anni. La polizia ha detto che Eaton è stato trovato disteso sulla strada intorno alle 20:30. Stando alle indicazioni fornite dagli Utah Jazz, l’ufficio dello sceriffo della contea di Summit ha dichiarato che Eaton è stato portato in ospedale.

Ti potrebbe interessare anche —> Un anno dalla morte di Bryant: cinque curiosità sulla vita di Kobe

Qui è morto e sempre dalle prime informazioni che arrivano sembra che non ci sia motivo di ritenere che possa aver impattato con un altro veicolo. Probabilmente, il campione ha perso il controllo della bici. Andrà chiarito se abbia avuto un malore o sia solo scivolato. Grande è comunque il dolore per questa perdita immane per il mondo NBA.

Ti potrebbe interessare anche —> Il dolore di Vanessa Bryant: “Per andare avanti serve una ragione di vita”

Chi era Mark Eaton, la leggenda della NBA morto tragicamente oggi

“Gli Utah Jazz sono profondamente rattristati per l’inaspettata scomparsa di Mark Eaton, che è stata una figura duratura nella storia della nostra squadra e ha avuto un impatto significativo sulla comunità dopo la sua carriera nel basket”, ha dichiarato il team in una nota. Viene ricordato come sia stato molto attivo anche sul versante della solidarietà dopo il ritiro dal mondo del basket. Infine si legge: “Estendiamo le nostre più sentite condoglianze a sua moglie Teri e alla loro famiglia allargata. Mark ci mancherà molto tutti noi”.

Il centro, che ha trascorso tutta la sua carriera con i Jazz, ha guidato la classifica dei blocchi in media a partita quattro volte, e la sua media di 5,6 a gara nel 1984-85 rimane la media più alta da quando l’NBA ha iniziato a tracciare ufficialmente quella statistica. La sua carriera nel mondo del basket è stata casuale: stava lavorando come meccanico d’auto nel 1977 quando un allenatore di basket di un college comunitario lo convinse a iscriversi. La sua media di 3,8 blocchi a partita è la più alta della storia della NBA.