Chi è Akira Ifukube: Google gli rende omaggio con un Doodle

0
562

Google celebra Akira Ifukube con il Doodle del 31 maggio: scopriamo chi è stato, cosa ha fatto e il motivo dell’omaggio.

akira ikufube nel doodle di google

Esattamente 107 anni fa, il 31 maggio 1914, a Kushiro nasceva Akira Ifukube, uno dei più noti compositori giapponesi di musica classica e cinematografica. Per questo motivo, in occasione dell’anniversario, Google ha deciso di celebrarlo con un Doodle. Pur avendo composto oltre 250 colonne sonore, è diventato celebre in tutto il mondo per aver realizzato le musiche originali del film Godzilla del 1954, grazie alle quali ha raggiunto l’apice della carriera.

Il caratteristico ruggito del mostro lo creò attraverso un guanto di pelle ricoperto di resina, che trascinò contro la coda allentata di un contrabbasso. La sua grande passione per la composizione e le partiture musicali nacque in età giovanile: nel 1935, a 21 anni, quando studiava presso l’Università di Hokkaido, scrisse il suo primo lavoro orchestrale originale intitolato Japonese Rapsody. Dopo aver terminato gli studi di economia forestale svolse per un periodo l’incarico di addetto alla lavorazione del legname e di ufficiale forestale, tuttavia successivamente decise di dedicarsi totalmente alla musica.

La sua prima colonna sonora per film la realizzò nel 1947. Akira Ifukube, dopo aver intrapreso anche la carriera da insegnante, nel 1976 divenne il presidente del Tokyo College of Music. Inoltre pubblicò un libro di teoria di mille pagine intitolato Orchestration. Per la sua grande carriera fu onorato dal governo nipponico con due significativi riconoscimenti: l’Ordine della Cultura e l’Ordine del Sacro Tesoro di Terza Classe. Akira Ikufube è morto l’8 febbraio 2006, all’età di 91 anni: è sepolto nel santuario di Ube a Tottori, in Giappone.

Ti potrebbe interessare anche -> Il Daily Mail contro Google: l’accusa del quotidiano britannico

Google celebra Akira Ifukube: ecco cosa è un Doodle

Il Doodle è l’immagine che sostituisce il classico logo di Google nella sua homepage. La celebre piattaforma online utilizza lo strumento per porre l’attenzione verso temi importanti, attuali e politicamente corretti, e per rendere omaggio a personaggi o eventi che hanno lasciato un segno nella storia. Il primo Doodle risale al 1998 e fu dedicato a un festival tipico del Nevada, il Burning Man. A realizzare le immagini è un team specializzato, composto da grafici e disegnatori.