Jessica Springsteen, la figlia del Boss che sogna le Olimpiadi

0
315

Jessica Springsteen, la figlia del Boss che sogna le Olimpiadi di Tokio 2021.

Jessica Springsteen
Jessica Springsteen (Getty Images)

Il suo nome è Jessica, il suo cognome è Springsteen. La sua passione sono i cavalli. Il suo sogno è partecipare concorso alle Olimpiadi di Tokio 2021. E’ passato pochissimo tempo, forse soltanto qualche ora, da quando Jessica ha mostrato il meglio del suo repertorio all’88esima edizione del concorso ippico romano a Piazza di Siena, arrivando terza nel Rolex GP Roma dietro all’altra statunitense Laura Kraut e al tedesco David Will.

Ti potrebbe interessare>>>  Ondina Valla, la storia della prima italiana a vincere l’oro alle Olimpiadi

Si parla di lei, in ottica Olimpiadi di Tokio, con sempre frequenza e con sempre frequenza maggiore. Perché Jessica Springsteen è brava, molto brava. E il merito è tutto dei due famosissimi genitori. Il papà Bruce è un mito vivente del Rock e la mamma Patti Scialfa una bravissima cantante, ma entrambi si sono dimostrati anche genitori all’altezza del difficile compito, sempre assennati e lungimiranti. Come quando decisero di trasferirsi a Colts Neck, nel New Jersey. Era da poco nato il loro terzo figlio.

L’intuizione geniale di papà Bruce e mamma Patti

Patti Scialfa Bruce e Jessica Springsteen a Parigi
Patti Scialfa Bruce e Jessica Springsteen (Getty Images)

Bruce e Patti vollero portarli via dal mondo dorato di Hollywood, circondati soltanto da star e farli vivere in un ambiente sano, pieno di verde, respirando a pieni polmoni i loro desideri e le loro aspirazioni, senza essere influenzati da nessuno, tantomeno dai genitori famosissimi . Jessica era la figlia di mezzo, unica femmina in mezzo a due maschi, problemi? Nessuno.

Il fratello maggiore Evan è l’unico che ha imboccato la strada della musica, quella dei genitori, il minore, Sam, è diventato un pompiere. E così circondato dai tanti animali della grande fattoria Springsteen, “Jessie” abbracciò, non soltanto metaforicamente, il cavallo. Divennero inseparabili, quando iniziò aveva soltanto 5 anni. La bambina, una volta donna, diventava sempre più, giorno dopo giorno, anno dopo anno, una splendida amazzone.

Ti potrebbe interessare>>>  Covid, Olimpiadi di Tokio a rischio cancellazione

La nascita di una grande passione

“Nella fattoria nostra cap mucche, maiali, galline e struzzi, ma il colpo di fulmine è scattato con i cavalli, che sono la grande passione di mamma, disse la ragazza in un’intervista qualche tempo fa. Ogni giorno, dopo la scuola, cavalcavo”. Il suo sogno è ora a pochi passi da lei e sarebbe meraviglioso esaudirlo con il suo grande amore, il cavaliere Lorenzo De Luca. Ma questa è un’altra storia.