L’Eredità di Rai 1 termina la stagione da leader della fascia preserale

0
350

“L’Eredità”, il game show condotto da Flavio Insinna su Rai 1 si conclude per questa stagione confermandosi leader della fascia preserale. Il programma lascia il posto a “Reazione a Catena”.

L'Eredità

Ancora una stagione di successi per L’Eredità che, arrivata alla diciannovesima edizione, è diventato un appuntamento fisso per il pubblico di Rai 1. Così il game show che chiude la stagione registrando una media totale del 22,68% di share con 4 milioni e 787 mila telespettatori, si conferma la trasmissione leader della fascia preserale.
Il momento più visto è, come sempre, quello della «Ghigliottina», in cui il programma ha raggiunto picchi record di 6.8 milioni di telespettatori e del 28,8% di share.

Diversi i momenti indimenticabili: dal campione Massimo Cannoletta che dopo 51 puntate ha deciso di lasciare la gara da campione in carica con un palmares ricco di record, a Martina Crocchia, l’insegnante di pole dance che ha conquistato il pubblico. (clicca qui per saperne di più sull’ex concorrente)

Anche in questa stagione, non sono mancate le puntate dedicate alla solidarietà e alle Onlus, con: “L’EREDITÀ per l’ITALIA” una serie di “tornei”, ognuno dei quali aveva come riferimento una diversa Onlus. Nel pieno rispetto delle normative anti-contagio da Covid-19, le puntate de L’Eredità sono state registrate senza il pubblico in sala, così come stabilito dalla task force della Rai. L’Eredità è stato realizzato all’interno dello Studio 4 degli Studi televisivi Fabrizio Frizzi a Roma. Il quiz tornerà dopo la pausa estiva.

Cosa ci sarà su Rai 1 al posto de l’Eredità?

La stagione però si chiude e lascia il posto a Reazione a Catena, che riprende lunedì 7 giugno alle 18.45 su Rai1. Condotto anche quest’anno da Marco Liorni, subentra così a L’Eredità di Flavio Insinna che ritornerà dopo la pausa estiva.

Eccezionalmente, quest’anno Reazione a Catena è inaugurata da «La Sfida Dei Campioni», 8 squadre che si sono distinte nel 2020 non solo per la bravura, ma anche per la tenacia e la simpatia, in un torneo a eliminazione diretta. Da martedì 15 giugno, torneranno poi a sfidarsi le nuove squadre.