Auto contromano su SS77: terzo caso in un mese – VIDEO

0
233

Un video che circola in questi minuti in Rete mostra un’auto contromano sulla SS77, che collega Civitanova a Foligno: terzo caso in un mese.

Ancora un caso di automobile che imbocca contromano uno svincolo della SS77, la cosiddetta Mari-Monti che collega le Marche con l’Umbria, precisamente Civitanova Marche a Foligno. Si tratta del terzo episodio simile in un mese ripreso da un automobilista. Nel video si vede una Opel Corsa bianca che si trova sulla corsia di sorpasso, procedendo in direzione mare, mentre gli altri automobilisti sono diretti verso i monti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Alessia Rota morta a 24 anni dopo il vaccino Moderna

Il nuovo episodio è avvenuto all’altezza di Montecosaro ed è riconoscibile sulla strada una stazione di servizio attiva. Solo la prontezza degli automobilisti ha evitato che l’automobile si schiantasse e che ci fossero conseguenze gravi. Questo almeno fino a quando è possibile vedere il video che poi va sfumando. Molto probabilmente, l’automobilista distratto si è ‘ravveduto’.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> E’ morta Camilla Canepa, la procura di Genova: omicidio colposo a carico di ignoti

Opel Corsa contromano sulla SS77: i precedenti

(screenshot video)

Come detto, questo è il terzo episodio simile in un mese: il più grave è avvenuto lo scorso 13 maggio, quando una Toyota grigia ha imboccato nel pomeriggio contromano la superstrada 77 nei pressi dell’uscita di Morrovalle. In quel caso, l’auto si schiantò contro un furgone di una ditta, a sua volta tamponato da un altro mezzo. Furono quattro le persone ferite e per fortuna nessuna con gravi conseguenze, ma resta comunque un precedente che avrebbe potuto causare vittime.

Appena 48 ore dopo, stavolta all’imbocco dell’uscita ‘Tolentino Zona Industriale’, un automobilista ha rischiato nuovamente l’incidente. Si è fermato in tempo prima di entrare in superstrada, quindi ha fatto una manovra per rimettersi in marcia prendendo stavolta la corretta direzione. Resta il fatto che in molti si domandano sui social network come si possa essere davvero così “distratti” da fare delle manovre del genere senza rendersene conto.