Da vedere su Prime Video: Veleno, la docuserie sulla rete di pedofili dell’ex Iena Pablo Trincia

0
254

Veleno la serie di Amazon Prime Video, in cui si racconta delle storie realmente accadute della rete di pedofili della bassa modenese.

Veleno” la docuserie tratta dall’omonimo libro e podcast del giornalista ed ex Iena Pablo Trincia, basati su una storia vera di un presunto giro di pedofili satanisti legati alla setta dei cosiddetti “Diavoli della bassa modenese“. Si tratta di un appuntamento da non perdere per coloro che amano il genere del true crime.

La docuserie realizzata da Prime Video “Veleno” racconta i fatti realmente accaduti tra il 1997 e il 1998 nelle cittadine di Mirandola e Massa Finalese: partendo dalla denuncia di un bambino, la polizia ipotizzò l’esistenza di una setta satanica. I membri avrebbero organizzato riti nei quali bimbi e bimbe venivano molestate e in alcuni casi anche uccise. Sulla scorta delle indagini sedici minori furono allontanati dalle rispettive famiglie e affidati dai servizi sociali ad altri nuclei famigliari. Il processo però concluse che non vi furono riti satanici, né molestie e tanto meno omicidi. Secondo l’ipotesi accolta dal tribunale gli interrogatori avevano inculcato nei bimbi delle false memorie, portando a un “falso ricordo collettivo“.

La vicenda di quelli che i media chiamarono i “diavoli della bassa modenese” spinse il giornalista e personaggio televisivo Pablo Trincia (clicca qui per visitare il suo profilo Instagram), che fra le altre cose è stato un inviato del programma ‘Le iene’, a realizzare insieme ad Alessia Rafanelli il podcast ‘Veleno’: l’inchiesta audio fu pubblicata in sette puntate dal quotidiano La Repubblica. Successivamente, nel 2019, Trincia riassunse la storia in quello che divenne il suo primo libro, intitolato ‘Veleno – Una storia vera’ e pubblicato da Einaudi.

Quel medesimo materiale di cronaca ora nutre la docuserie di Amazon. È stata scritta e diretta da Hugo Berkeley, che si è fatto apprezzare grazie a documentari come ‘A Normal Life’ (2003, sulla guerra in Kosovo), ‘Land Rush’ (2012, sull’acquisto di terra agricola del Mali da parte di Cina e Arabia Saudita) e ‘The Jazz Ambassadors’ (2018, sui musicisti statunitensi che nel 1955 suonarono in mezzo mondo in qualità di ambasciatori culturali del proprio paese).

POTREBBE INTERESSARTI: Amici, il cantante Sangiovanni insultato per strada: la sua reazione

Prime Video: “Veleno”, il trailer