Giovanni Di Lorenzo in Nazionale, mamma Sonia: “Orgogliosi di lui”

0
314

La madre di Giovanni Di Lorenzo racconta la sua gioia per la convocazione nella nazionale italiana, stasera si sfiderà con la Svizzera. 

Difficile descrivere a parole l’atmosfera che si sta vivendo nel paese di Ghivizzano. L’emozione è palpabile. Stasera l’Italia sfida la Svizzera nella secondo partita agli Europei e da queste parti tutta l’attenzione è concentrata sull’idolo di casa, Giovanni di Lorenzo, il terzino ghivizzanese in forza al Napoli e destinato al debutto dal primo minuto, salvo ripensamenti dell’ultima ora del ct Mancini, dopo l’ampia parte di partita giocata contro la Turchia quando è subentrato al posto dell’infortunatosi Florenzi.

 

Giovanni Di Lorenzo  dal giocare Matera in Serie C, si è sfidato in questa stagionecon  RonaldoChiesa e Manè con la maglia del Napoli, ottenendo anche la convocazione nella nazionale di Roberto Mancini.

Di Lorenzo è forze il miglior acquisto della serie A per costo e rendimento, la convocazione in nazionale è la ciliegina sulla torta per l’esterno azzurro. Ancelotti lo ha promosso titolare della corsia destra e di Lorenzo.

La gioia della madre del terzino Giovanni Di Lorenzo

La convocazione in nazionale è stata accolta con grande entusiasmo a Ghivizzano, frazione del Comune di Coreglia Antelminelli in provincia di Lucca, soprattutto dalla mamma di Di Lorenzo: “Siamo felici per Giovanni, se lo merita. Non ci aspettavamo questa esplosione. A Napoli è felice. Si trovava bene anche a Empoli.  La convocazione in Nazionale di Giovanni Di Lorenzo viene salutata da tutti come un evento.”

“Giovanni si è sempre sacrificato”, continua madre, “prima dell’approdo in Toscana e di conseguenza al Napoli, Giovanni ha dovuto affrontare le mille peripezie dei club di appartenenza”. Lui che ha sempre mantenuto forti le radici con il proprio paese. A Ghivizzano torna non appena gli impegni glielo permettono, dalla compagna Clarissa Franchi, che a maggio gli ha regalato la figlia Azzurra.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giovanni Di Lorenzo (@dilorenzo22)

Il momento difficile della retrocessione

Quando, dopo un’ottima stagione all’Empoli in serie A, con 37 presenze e 5 gol all’attivo, era arrivata la retrocessione della squadra in serie B, un periodo particolarmente difficile che ben si risolse grazie alla chiamata del Napoli, squadra dove il talentuoso terzino destro è rinato in tutti i sensi.

POTREBBE INTERESSARTI: Pogba imita Ronaldo, toglie la birra in conferenza stampa – VIDEO

Quel passo in più, per lui, dato anche dal carattere e dall’essere sempre rimasto con i piedi per terra, nonostante i successi ottenuti fin dai tempi in cui militava nella giovanile della Lucchese e giocava come attaccante. Per tutti era “Batigol“, ricordando il grande Gabriel Batistuta, un giovane di provincia dalla stoffa del campione, con un sogno nel cassetto: diventare calciatore professionista.