Sara Pedri, dettaglio choc: aggredita mentre era in sala parto

0
1067

Sara Pedri, la donna è stata aggredita in sala parto, Ioppi vuole chiarezza subito per far luce sulla vicenda dopo esser approdato a Chi l’ha visto.

Sara Pedri, la ginecologa scomparsa lo scorso Marzo è stata aggredita il giorno prima (Screenshot)
Sara Pedri, la ginecologa scomparsa lo scorso Marzo è stata aggredita il giorno prima (Screenshot)

La giovane ginecologa di Cles scomparsa lo scorso 4 Mazo 2021 è diventato un caso a livello nazionale, la famiglia ha denunciato la scomparsa, sua sorella ha fatto delle rivelazioni che sono riuscite a rendere il caso ancora più misterioso.

Il giorno prima della sua scomparsa, la donna aveva mandato un messaggio a sua sorella e al fidanzato, dichiarando di essersi tolta un peso di dosso.

Le parole della sorella hanno subito fatto pensare che la sua scomparsa sia strettamente collegata al suo lavoro presso l’Ospedale Santa Chiara di Treno, in quei giorni la situazione lavorativa era molto pesante.

La sorella ha dichiarato che durante un’operazione con taglio cesareo, uno dei suoi colleghi l’aveva colpita al braccio con uno strumento per poi allontanarla urlando e aggredendola.

Queste parole hanno portato a diverse polemiche, ma a quanto pare dall’ospedale non arriva nessuna smentita o replica sulla vicenda. Secondo la famiglia della donna scomparsa, la situazione lavorativa era diventata insostenibile, i suoi colleghi hanno cercato di destabilizzarla in diversi modi.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Gessica Notaro, chi è la donna aggredita dal suo ex fidanzato con l’acido

Sara Pedri, potrebbe trattarsi di una destabilizzazione creata proprio dai suoi colleghi a lavoro

Dopo alcune rivelazioni della famiglia, l’azienda sanitaria del Trento ha aperto le indagini per scoprire la verità s u queste dichiarazioni e affermazioni.

A quanto pare l’ordine dei Medici non vuole entrare nel merito delle indagini, ma pensa che sia urgente risolvere la questione a tavolino cercando di preservare il lavoro delicato dei ginecologi e del reparto in sé per sé.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Gianluca Grassadonia, la figlia del tecnico del Pescara aggredita a Salerno: i dettagli

Il presidente Ioppi desidera che sia fatta chiarezza per quanto riguarda la professionalità e l’impegno di chi lavora e contribuisce a cambiare e raggiungere obiettivi e risultati sempre più alti grazie ai cittadini italiani.

Sembra che l’ordine dei Medici abbia avuto un incontro con i vertici dell’Azienda e in breve tempo si avrà altro personale nel reparto, proprio per verificare la professionalità dei soliti ginecologi.

L’Ordine dei Medici si è già messo a disposizione per quanto riguarda il rapporto tra colleghi, l’importanza del ruolo, e cercando di porre in ascolto tutto il personale, proprio per riuscire a porre i quesiti giusti.