Christian Eriksen, operazione al cuore: potrà tornare a giocare?

0
665

Per il centrocampista dell’Inter, Christian Eriksen, operazione al cuore dopo l’arresto cardiaco: potrà tornare a giocare?

(Friedemann Vogel – Pool/Getty Images)

La federazione danese ha confermato che Christian Eriksen avrà un defibrillatore cardiaco impiantabile (IDC), che gli verrà inserito dopo il suo arresto cardiaco durante il fine settimana. In sostanza, dovrà essere operato al cuore, con quella che è ormai un’operazione considerata di routine. Il centrocampista danese è stato ricoverato d’urgenza in un ospedale di Copenaghen dopo essere crollato a terra durante l’esordio di Euro 2020 della sua nazione contro la Finlandia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Eriksen, medico della nazionale danese: “Era praticamente morto”

Le condizioni di Eriksen si sono stabilizzate negli ultimi giorni, con i test che continuano per verificare se ci fossero delle anomalie che avrebbero potuto causare il problema. Ora la federazione danese conferma che avrà un IDC montato secondo i consigli medici internazionali. In una nota si legge: “Dopo che Christian è stato sottoposto a diversi esami cardiaci, è stato deciso che avrebbe dovuto avere un IDC”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Christian Eriksen torna sui social dopo il malore – FOTO

Dopo l’operazione, Christian Eriksen potrà tornare a giocare?

“Christian ha accettato la soluzione e il piano è stato inoltre confermato da specialisti a livello nazionale e internazionale che raccomandano tutti lo stesso trattamento”, ha spiegato la federazione calcio danese. Quindi conclude: “Incoraggiamo tutti a dare a Christian e alla sua famiglia pace e privacy anche in futuro”. Oggi la Danimarca scenderà in campo contro il Belgio, dopo la sconfitta rimediata all’esordio con la Finlandia, senza il suo calciatore più rappresentativo.

La UEFA ha confermato che su richiesta dei giocatori il match si sarebbe concluso sabato sera, con la ripresa della partita avvenuta meno di due ore dopo che Eriksen ha subito l’arresto cardiaco. Il presidente della DBU Jesper Moller si è scagliato contro quanto accaduto, sostenendo che bisogna inserire modifiche per assicurarsi che non si ripetano situazioni simili. “È stata una decisione sbagliata e del tutto insostenibile che i giocatori siano dovuti essere in campo così presto dopo l’orribile esperienza”, ha spiegato Moller.

Il Belgio sta pianificando un tributo a Eriksen durante la partita con la Danimarca, con Romelu Lukaku che conferma che calcierà il pallone fuori gioco dopo 10 minuti per rendere omaggio ai tifosi. Intanto, il mondo calcistico si interroga se Christian Eriksen potrà mai tornare a giocare dopo quanto accaduto. Una domanda alla quale è difficile rispondere, soprattutto perché andranno valutate anche le volontà del calciatore, dopo un’esperienza così terribile.