Alfredino una Storia italiana: il cast, le date e le differenze con la storia vera

0
720

Dal 10 al 13 giugno 1981, 40 anni fa, l’Italia rimase con il fiato sospeso per la sorte del piccolo Alfredo Rampi, il suo dramma rivive nel film tv “Alfredino una Storia italiana”: cast, date e differenze dalla storia reale.

Alfredino una storia italiana

Dalla sera del 10 giugno all’alba del 13 giugno 1981 l’Italia rimase con il fiato sospeso in attesa di conoscere la sorte di Alfredo Rampi un bambino di Roma caduto in un pozzo artesiano a Vermicino, località del Comune di Frascati, alle porte della Capitale.

Il suo dramma rivive a distanza di 40 anni nel film tv Sky diretto da Marco Pontecorvo, già alla regia di Ragion di Stato e L’oro di Scampia. Il film andrà in onda in due parti lunedì 21 e lunedì 28 giugno su Sky Cinema.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Alfredino Rampi, 40 anni dalla tragedia di Vermicino

Il film, già prima di essere trasmesso, promette di essere uno degli eventi televisivi della stagione. Vediamolo i dettagli. Partiamo dal cast, sontuoso, che vede come protagonista assoluta Anna Foglietta nei panni di Franca Bizzarri in Rampi la mamma di Alfredino. La donna che si è battuta con forza e rabbia per salvare il figlio da un destino infame e che, dopo il tragico epilogo, ha creato dal nulla il Centro Alfredo Rampi. Oggi una delle principali organizzazioni di formazione e sensibilizzazione sui danni e sui rischi collegati all’ambiente.

Alfredino una storia italiana: date, cast e differenze

Accanto a lei ci sanno Vinicio Macchioni, il Freddo di Romanzo Criminale, Francesco Acquaroli, il Samurai di Suburra nei panni del comandante dei Vigili del Fuoco. Altre figura di rilievo del film tv saranno Luca Angeletti, che vestirà i panni di Ferdinando Rampi il papà di Alfredino e il grande Massimo Dapporto in un ruolo di sfondo.

Il film pesca a piene mani nel cast di due delle serie tv più amate di sempre, Suburra e Romanzo Criminale. Tra i protagonisti, infatti, ritroviamo anche Riccardo De Filippis, lo Scrocchiazeppi della fiction di Sollima nei panni dell’Uomo Ragno Angelo Licheri e Giacomo Ferrara, lo Spadino della serie su Mafia Capitale nel ruolo di Maurizio Monteleone. Completano il cast Valentina Romani, nei panni della speleologa Laura Bortolani, Beniamino Marcone, Daniele La Leggia nel ruolo di Tullio Bernabei e Claudio Corinaldesi.

Il film tv, secondo le informazioni raccolte dalla nostra redazione in ambienti vicino alla produzione, si basano sulla realtà vissuta in quei tragici tre giorni. Quasi una cronistoria dell’evento, sono pochissime le licenze concesse ai fini narrativi che per ovvi motivi non anticipiamo. Alfredo Rampi, 6 anni, è in vacanza nella campagne di Frascati con Mamma, Papà, Nonna Veja e il fratellino Riccardo. La sera del 10 giugno, mentre torna a casa da una cena a casa di amici amici si allontana dalla mamma e dal papà e cade in un pozzo artesiano lungo 60 metri e largo 40 centimetri.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Tragedia di Vermicino: la mamma di Alfredino parla di mancanza di prevenzione

L’allarme scatta subito ma Alfredo viene ritrovato, vivo, solo la mattina dell’11 giugno dal brigadiere dei Carabinieri Giorgio Serranti. Iniziano affannose e disorganizzate, al tempo non esisteva la Protezione Civile, le operazioni di recupero.

Operazioni che diverranno ancora più complesse quando la RAI decide di seguire la diretta della vicenda mettendo una pressione mediatica inusitata sui soccorritori. Si susseguono errori e tentativi, generosi ma infruttuosi, di recupero. La mattina del 13 giugno 1981, dopo oltre sessanta ore di dramma, il cuore di Alfredino smette di battere.