Il M5S sceglie SkyVote: come funziona la piattaforma post Rousseau

0
517

Il Movimento 5 Stelle in seguito a una dettagliata selezione di mercato ha individuato in SkyVote la sua nuova piattaforma di voto online: ecco tutti i dettagli.

come funziona skyvote del movimento 5 stelle
Credit: Vittorio Zunino Celotto/Getty Images

Archiviata Rousseau, per il Movimento 5 Stelle è ufficialmente iniziata una nuova era. La nuova piattaforma di voto scelta per sostituire quella di Casaleggio si chiama SkyVote ed è sviluppata interamente dalla società italiana Multicast srl, che dal 2004 si occupa di sviluppo di software e sicurezza informatica. L’annuncio dei pentastellati sul nuovo sistema online è arrivato pochi giorni fa dopo “un’attenta selezione di mercato”. Ma come funziona e cosa c’è di diverso rispetto al passato? Vediamo i dettagli della piattaforma erede di Rousseau.

Ti potrebbe interessare anche -> Sondaggi Politici, nuovo calo di Salvini: è testa a testa tra Lega, FdI e Pd

Come funziona SkyVote, la nuova piattaforma di voto del M5S

Rispetto allo spazio digitale di democrazia diretta sviluppato da Gianroberto e Davide Casaleggio, Multicast srl non entrerà in possesso dei dati degli iscritti del Movimento 5 Stelle, ma li utilizzerà solo temporaneamente per l’identificazione nel momento in cui gli utenti si collegheranno al sistema di voto. Dopo la conclusione delle operazioni, come spiegato dalla società informatica tramite un comunicato stampa, i dati saranno cancellati in modo definitivo. Una volta fatto, i voti certificati risulteranno “completamente anonimi e immodificabili”.

A gestire i dati degli iscritti pentastellati, recentemente ottenuti dal M5S dopo la lunga diatriba con l’Associazione Rousseau, sarà quindi un’altra azienda informatica. Si tratta della società viterbese Isa srl, che per la raccolta e gestione utilizzerà la piattaforma Odoo in qualità di partner tecnologico. Per questo motivo Multicast srl ha voluto sottolineare che la natura del rapporto con il Movimento 5 Stelle “è esclusivamente professionale e in nessun caso riconducibile a questioni di appartenenze politica”. Il servizio della piattaforma SkyVote è stato infatti utilizzato anche dal Partito democratico della sede di Ancona, dalla Confcommercio, dalla Rai, dalla Figc e da altri numerosi enti o sigle.

Ti potrebbe interessare anche -> Eutanasia: cosa prevede il referendum dell’associazione Coscioni

Il ceo di Multicast srl, Giovanni Di Sotto, ha spiegato nel dettaglio le modalità di funzionamento del voto online su SkyVote: “Gli elettori riceveranno un invito a partecipare tramite un certificato elettorale digitale e poi, grazie a una procedura concordata con l’altro operatore, ci sarà uno scambio sostanziale di informazioni”. Gli iscritti saranno poi identificati e, dopo aver avuto accesso al sistema, potranno procedere con la votazione. “Invieranno il loro voto esattamente come invierebbero un bonifico bancario – ha sottolineato Di Sotto – con un sistema standard di identificazione a doppio fattore”.