Croazia-Scozia 3-1, super Modric trascina: Tabellino e Highlights

0
101

Il capitano croato con un gol d’esterno e un assist porta i suoi agli ottavi di finale

Croazia-Scozia: Tabellino e Highlights

Croazia-Scozia 0-0, Cronaca, Tabellino ed Highlights

Croazia-Scozia: Tabellino e Highlights – A Glasgow la Croazia di Zlatko Dalic ha bisogno di fare risultato contro la Scozia di Steve Clarke, se vuole continuare a sperare in una qualificazione agli ottavi. La terza partita della fase a gironi è l’ultimo treno da prendere, ma gli avversari riescono subito a mostrare quanto siano ispirati, perché l’inizio è tutto scozzese, con McGregor e compagni che sanno subito rendersi aggressivi in avanti. La Croazia dopo il primo impatto riesce però a reagire bene con la tecnica che dispone nella sua formazione, perché alla prima occasione utile Perisic fa sponda e mette Vlasic nella migliore condizione di superare con un tiro mancino rasoterra il portiere Marshall. La Croazia è avanti e sembra in grado in un primo momento di controllare il vantaggio, quando la Scozia, mai doma nella bolgia del pubblico di casa, riesce gradualmente a recuperare terreno, fino a quando le occasioni per i suoi attaccanti non si moltiplicano. Fino al 40′ Modric e compagni riescono a difendere bene il punteggio, ma al 42′ è il tiro di dello stesso McGregor a beffare tra le tante maglie croate il portiere Livakovic, che vede il pallone scorrergli veloce sulla destra solo all’ultimo. L’1-1 tra le due squadre alla fine della prima frazione di gioco è quindi il risultato più giusto per i valori visti in campo. Non sono mancate le ammonizioni, una per parte nei primi 45 minuti giocati. McKenna per gli scozzesi, poco dopo essere subentrato ad Hanley al 33′, e Lovren per i croati. Con questo risultato la qualificazione è in bilico, ma un pareggio favorirebbe certamente le altre due squadre dl girone impegnate questa sera, l’Inghilterra e la Repubblica Ceca già meglio piazzate in classifica.

La ripresa

La partita riprende senza che vi siano sostituzioni tra il primo e il secondo tempo per nessuno degli allenatori, sul falso copione di quella che era stata la prima metà di gara. In un match così in equilibrio sono però i valori tecnici e gli episodi a fare la differenza, proprio come nel caso di Modric al 62′. Il capitano della Croazia al suo quarto Europeo trova un gol tirando di esterno dal limite dell’area di rigore come pochi giocatori al mondo saprebbero fare in partite decisive e ufficiali come quella di questa sera. Un’esecuzione che vale il 2-1 per la Croazia e che ammutolisce gli spalti di Glasgow. Dopo pochi minuti gli scozzesi trovano però qualche buona conclusione per riguadagnare morale e fiducia, anche se non basteranno queste opportunità in un primo momento per trovare il pareggio. Clarke inserisce così Fraser al posto di Armstrong, mentre subito dopo è Dalic a effettuare una doppia sostituzione, inserendo Kramaric e Barisic al posto del peggiore in campo Petkovic e di un troppo nervoso Gvardiol. La Croazia riesce però a trovare motivo per la sua esultanza, perché su un calcio d’angolo battuto dal solito e impeccabile Modric, è Perisic a trovare il gol del 3-1, quindi riportando la nazionale dalla maglia a scacchi seconda nel girone, quindi con una qualificazione sicura agli ottavi più che vicina, a poco più di dieci minuti dalla fine del match. La Scozia non riesce a rispondere nel finale, neanche nei quattro minuti di recupero assegnati dall’arbitro argentino Fernando Rapallini, così saranno i cechi a qualificarsi, probabilmente, tra le migliori terze con quattro punti in classifica. Dopo le prime due partite nelle quali non aveva brillato, la Croazia vicecampione del mondo riesce a far valere così le sue ragioni, con un altro Europeo da giocare dagli ottavi di finale in poi.

 

Potrebbe interessarti anche: Finlandia-Belgio 0-2: Lukaku e compagni primi nel girone.

Segui gli Europei su Twitter

Croazia-Scozia: Tabellino e Highlights

Reti: Vlasic 17′, McGregor 42′, Perisic 77′

Croazia (4-2-3-1): Livakovic, Gvardiol (Barisic 71′), Vida, Lovren, Juranovic, Kovacic, Brozovic, Vlasic (Ivanusec 76′), Modric, Perisic (Rebic 81′), Petkovic (Kramaric 70′).
Allenatore: Zlatko Dalic

Scozia (3-5-2): Marshall, Tierney, Hanley (McKenna 33′), McTominay, Robertson, Armstrong (Fraser 70′), McGregor, McGinn, O’Donnell (Patterson 84′), Dykes, Adams (Nisbet 84′).
Allenatore: Steve Clarke

Arbitro: Fernando Rapallini

Ammoniti: Lovren, McKenna

Espulsi: –

Highlights QUI