Morta Diana de Feo, giornalista e moglie di Emilio Fede

0
701

Diana de Feo, la giornalista ed ex senatrice del Popolo della Libertà è morta nella sua casa di Napoli, i funerali si terranno domani.

E’ morta oggi Diana De Feo, nota giornalista e moglie di Emilio Fede all’età di 84 anni. La donna è stata inviata del Tg1 e ha collaborato alla rubrica l’”Almanacco del giorno dopo”. De Feo però non sia accontenta di una vita dedicata al giornalismo, infatti nel 2008 vira nel campo della la politica, come candidata nella lista del Popolo della Libertà in Campania ed è diventata senatrice della Repubblica. L’invito a candidarsi nel partito di Silvio Berlusconi arriva proprio dallo stesso leader.

La donna aveva subito un intervento e stava affrontando la riabilitazione. Il marito Emilio Fede dichiara che “ha lottato con un coraggio enorme, non mi aspettavo che mancasse adesso: stavo per raggiungerla, da Milano a Napoli, per festeggiare con lei il mio novantesimo compleanno”. Infatti l’ex conduttore del Tg4 riferisce che domani avrebbe voluto passare con lei la giornata di festa. Diana ed Emilio si sono conosciuti a Torino quando entrambi lavoravano come giornalisti in Rai, e dal loro matrimonio sono nate due figlie: Sveva Fede, anche lei appassionata di politica e aderente alle ideologie dell’ex premier Berlusconi, e Simona Fede ex candidata alle Europee per Forza Italia.

La giornalista ed ex senatrice del Popolo della Libertà è deceduta nella sua casa di Napoli. I funerali si terranno giovedì nella città partenopea.

POTREBBE INTERESSARTI: Roma, bimba in bilico sul davanzale: salvata da un poliziotto

Chi era Diana de Feo

Diana De Feo nasce a Torino il 9 marzo 1937, ha poi vissuto a Napoli. Ha intrapreso anche la strada della politica, alle elezioni politiche del 2008, infatti, fu eletta senatrice nelle liste del Popolo della Libertà in Campania su invito di Silvio Berlusconi.

Diana era la figlia di Italo de Feo, anch’egli giornalista, nonché storico, uomo politico, capo dell’ufficio Stampa del Comitato di Liberazione Nazionale, è stata tra le collaboratrici della rubrica quotidiana l’Almanacco del giorno dopo e inviata speciale del Tg1 per l’arte e la cultura.