Slovacchia-Spagna 0-5, manita roja: Tabellino e Highlights

0
192

Luis Enrique scaccia le critiche con una vittoria convincente. Furie Rosse seconde nel girone

Slovacchia-Spagna: Tabellino e Highlights

Slovacchia-Spagna 0-5, Cronaca, Tabellino ed Highlights

Slovacchia-Spagna: Tabellino e Highlights – La Spagna di Luis Enrique si presenta con tante perplessità dopo tante polemiche al terzo e ultimo incontro della fase a gironi con soli due punti. Contro la Slovacchia di Stefan Tarkovic la Roja non può sbagliare, tanto che il tecnico delle Furie Rosse inserisce il ritrovato Busquets, Azpilicueta e il tridente Moreno, Morata e Sarabia sin dal primo minuto, per dare subito mordente offensivo alla propria squadra. A dispetto delle scettiche aspettative, la nazionale iberica riesce però da subito a mettere in difficoltà gli slovacchi, per quanto la prima vera occasione per gli spagnoli sia il rigore, poi sbagliato, di Morata già al 12′ minuto. La Spagna attacca ma non trova il gol, per quanto siano molti i demeriti degli avversari, che di fatto non sembrano entrati in campo. Un po’ come contro la Svezia nella partita d’esordio, la Roja macina molto gioco, ma senza inizialmente riuscire a sbloccare il punteggio. La rima rete arriva però in modo alquanto rocambolesco, perché su un pallone alto e una respinta verso il cielo, è poi lo stesso portiere sella Slovacchia Dubravka a sbagliare clamorosamente mandando il pallone nella propria porta invece che sul fondo, messo in difficoltà dal pressing avversario. Dal 30′, minuti del vantaggio iberico, in poi, una sola squadra in campo, coni ragazzi di Luis Enrique che troveranno anche il raddoppio prima della fine del primo tempo con Laporte di testa. Tarkovic dovrà fare assolutamente qualcosa per la ripresa, perché il suo undici iniziale sta subendo troppo l’iniziativa della formazione avversaria.

La ripresa

Un provvedimento del tecnico slovacco non si fa attendere, con Duris e Lobotka in campo al posto di Duda e Hromada già all’inizio della seconda frazione di gioco. Le sostituzioni non porteranno però nella ripresa l’effetto sperato, perché da questo momento in poi sarà di fatto una manita quella della Spagna, grazie alle reti di Sarabia, Torres e all’autorete di Kucka, con la Slovacchia sempre più demotivata e ormai rassegnata alla sconfitta. Le Furie Rosse, completamente ritrovate rispetto alle prime due partite, riescono così a fare il loro gioco, fino al 5-0 del 71′, con gli ultimi venti minuti senza storia e con il risultato già scritto. Forte l’involuzione della Slovacchia rispetto alle prime due uscite, con la formazione di Tarkovic che di fatto si scioglie proprio nel momento della verità. Con il 2-2 segnato da Lewandowski nell’altra partita del gruppo E che si gioca in contemporanea, la nazionale iberica sarebbe ora anche prima nel girone, incrementando anche le possibilità di un abbinamento agli ottavi di finale più favorevole. A questo punto Luis Enrque può anche fare del turnover, inserendo giocatori, alcuni al debutto, come Alcantara, Pau Torres, Traore e Oyarzabal. Un po’ di riposo per Busquets, appena rientrato, Garcia, Gerard Moreno e Azpilicueta. Con la buona prestazione il pubblico di Siviglia sembra ben disposto anche nell’applaudire lo sconsolato Morata, attaccante bianconero che ha sbagliato nel primo tempo un rigore prezioso, confermando il suo Europeo fatto di più ombre che luci.

 

Potrebbe interessarti anche: Finlandia-Belgio 0-2: Lukaku e compagni primi nel girone.

Segui gli Europei su Twitter

Slovacchia-Spagna: Tabellino e Highlights

Reti: Dubravka 30′ (A), Laporte 48′, Sarabia 56′

Slovacchia (4-2-3-1): Dubravka, Hubocan, Skriniar, Satka, Pekarik, Hromada (Lobotka 46′), Kucka, Mak (Weiss 69′), Hamsik (Benes 90′), Haraslin (Suslov 69′), Duda (Duris 46′).
Allenatore: Stefan Tarkovic

Spagna (4-3-3): Simon, Jordi Alba, Laporte, Garcia (Pau Torres 71′), Azpilicueta (Oyarzabal 77′), Pedri, Busquets (Alcantara 71′), Koke, Moreno (Traore 76′), Sarabia, Morata (Ferran Torres 66′).
Allenatore: Luis Enrique

Arbitro: Bjorn Kuipers

Ammoniti: Duda, Busquets, Jordi Alba, Skriniar

Espulsi: –

Highlights QUI