Saman Abbas: il corpo non si trova, suo cugino forse parla

0
563

Saman Abbas, suo cugino vuole parlare, ci potrebbe essere una svolta attualmente si sta cercando il suo corpo in due pozzi.

Saman Abbas, il cugino è stato arrestato e vuole confessare (Foto dal web)
Saman Abbas, il cugino è stato arrestato e vuole confessare (Foto dal web)

Il caso della ragazza uccisa dalla sua famiglia sta continuando a dominare la cronaca italiana, la trasmissione Quarto Grado si occupa delle sorti di questo giallo dove la ragazza 18enne è scomparsa da Novellara il 30 Aprile.

Dopo due mesi di silenzio, le speranze di trovarla viva sono ormai vane, in seguito alle rivelazioni fatte dal fratellino. Attualmente gli investigatori stanno cercando il corpo della ragazza nei campi dove la famiglia lavorava.

Gli inquirenti sono arrivati alla conclusione che ad ucciderla sia stato proprio lo zio dopo il rifiuto del matrimonio combinato, gli agenti stanno cercando di ricostruire gli ultimi giorni della ragazza e i suoi movimenti.

Con un messaggio trappola della madre, la ragazza è tornata a casa, ma prima di farlo aveva trascorso del tempo con il suo fidanzato a Frosinone. I due avevano deciso di sposarsi e sembra che la ragazza aveva ordinato l’abito da sposa direttamente dal Pakistan.

Ijaz Ikram è il cugino della ragazza, è stato arrestato in Francia e ha chiesto agli investigatori di essere ascoltato, secondo alcune indiscrezioni potrebbe parlare durante questi due giorni.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Saman Abbas, il fidanzato racconta: Aveva tentato il suicidio

Saman Abbas, proseguono le ricerche del corpo nei campi dove la famiglia lavorava e in due pozzi

Purtroppo le ricerche non hanno dato alcun segno positivo, i militari seguiti dalle unità cinofile cercheranno di affiancare le unità tedesche specializzate per il ritrovo di cadaveri.

Nel corso delle operazioni di ritrovamento, sono stati setacciati alcuni pozzi di una porcilaia a due chilometri dove la famiglia lavorava e viveva a Novellara.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Caso Saman Abbas: e se fosse stata italiana?

Le operazioni non hanno dato alcun esito, non ci sono novità neanche sul fronte d’investigazione, si attendono novità da Reggio Emilia per quanto riguardano le dichiarazioni del cugino arrestato in Francia.

Le sue dichiarazioni potrebbero fornire alcuni dettagli utili al ritrovamento del corpo della 18enne pakistana di Novellara, tutte le forze investigative stanno premendo per riuscire ad ottenere una dichiarazione soddisfacente e che non getti fumo negli occhi durante le ricerche assidue del corpo.