Sergio Bernal Alonso, chi è il ballerino famoso in tutto il mondo

0
200

Chi è Sergio Bernal Alonso, star mondiale della danza e primo ballerino del Ballet Nacional de Espana. A tre anni è stata la madre a spingerlo a fare danza, ma il suo modello era Mikhail Baryshnikov.

Sergio Bernal Alonso è un ballerino professionista spagnolo, da molti chiamato il Roberto Bolle spagnolo. Da settembre 2016 è il primo ballerino del Balletto Nazionale di Spagna. Quando danzo “mi sento libero, felice, per me la danza è libertà. Nel flamenco, la donna è più vicina all’elemento aria, mentre l’uomo è più legato alla terra e alla forza”, afferma il ballerino.

Chi è Sergio Bernal Alonso?

Sergio Bernal Alonso nasce a Madrid , settembre 1990, già all’età di quattro anni sua madre decise di iscrivere sia lui che suo fratello gemello ai corsi di flamenco e sevillana, una danza tipica della Siviglia. Da quel momento capì che il suo destino era la danza. Alonso infatti capisce con il tempo che ballando si sentiva molto a suo agio e gli permetteva di trasmettere emozioni con il corpo.

Nel 2002, quando aveva solo undici anni, è stato ammesso al  Conservatorio Reale di Danza Mariemma di Madrid. 

Ad ispirarlo però è stato un maestro del conservatorio che lo ha incoraggiato ad impegnarsi e studiare di più. In un’intervista afferma che la sua ispirazione è stata il ballerino e attore russo Mikhail Baryshnikov. Con l’obiettivo di diventare con lui decide di dedicarsi  completamente alla danza.

POTREBBE INTERESSARTI: Jim Morrison, morto 50 anni fa: perché per molte persone è ancora un mistero

Sergio Alonso si dedica a molti stili della danza, dal flamenco, al balletto, alla salsa, tutti stili che  richiedono massima conoscenza della danza classica in fatto di tecnica. Infatti il ballerino nel suo percorso c’è anche la classica, che gli ha permesso di perfezionare la posizione del corpo e la conoscenza perfetta della tecnica.

“Mentre la danza spagnola del flamenco“, afferma il ballerino, “viene più dal cuore; si chiama “il” flamenco per rendere l’idea di forza, richiede una diversa energia, richiede emozione e passione».