Raffaella Carrà, ipotesi Italia-Spagna col lutto al braccio

0
293

I social chiedono a gran voce che Italia e Spagna giochino la semifinale di Euro 2020 con il lutto al braccio per rendere omaggio a Raffaella Carrà, amata da sempre in entrambi i Paesi.

italia-spagna: ipotesi lutto al braccio per raffaella carrà
Daniele Venturelli/Getty Images

Alle 21 di questa sera, martedì 6 luglio, Italia e Spagna scendono in campo a Wembley per la semifinale degli Europei. La partita viene giocata il giorno dopo l’improvvisa dipartita di Raffaella Carrà, che nel corso della sua lunga carriera televisiva e musicale ha conquistato sia il pubblico italiano che spagnolo. Per questo motivo in queste ore è iniziata a circolare l’ipotesi secondo cui le due nazionali potrebbero sfidarsi con il lutto al braccio. La proposta è stata lanciata in maniera ufficiosa sui social, raccogliendo in poco tempo il favore di tantissimi utenti e tifosi.

Ti potrebbe interessare anche -> Raffaella Carrà, la malattia che l’ha uccisa in pochi mesi

Italia-Spagna: i social chiedono il lutto al braccio per Raffaella Carrà

“Sarebbe un bellissimo gesto vedere Italia e Spagna con il lutto al braccio”, “Mi aspetto almeno un minuto di silenzio a Wembley”, “Italia-Spagna con il lutto al braccio per favore”, “Chiunque vinca, sarà la Nazione dove Raffaella Carrà era la più amata”. Questi sono sono solo alcuni dei numerosi messaggi apparsi nelle ultime ore su Twitter sotto l’hashtag #ItaliaSpagna. Utenti e tifosi chiedono a gran voce che si possa rendere omaggio alla diva del Tuca Tuca proprio perché l’artista, morta all’età di 78 anni a causa di un carcinoma al polmone, è sempre stata “divisa” tra Italia e Spagna. Per lei sarebbe stato senz’altro un bel derby.

Ti potrebbe interessare anche -> Raffaella Carrà e Maradona: quando venne arrestato per colpa sua

E per comprendere il grande rispetto che la Spagna nutre nei confronti di Raffaella Carrà basta osservare la prima pagina di oggi del quotidiano Marca, che per presentare il big match ha scelto il titolo “Qué fantastica esta fiesta”, che rimanda a una delle canzoni più celebri della poliedrica icona della spettacolo. L’artista nel corso della carriera ha condotto tanti programmi sulla tv iberica, come “La Hora de…”, “Hola Raffaella” o “En casa con Raffaella”, e le sue canzoni hanno segnato intere generazioni tra i cittadini spagnoli. Da capire adesso se la richiesta di rendere omaggio a Raffaella Carrà durante la semifinale verrà accolta.