Raffaella Carrà e Maradona: quando venne arrestato per colpa sua

0
1377

Raffaella Carrà e Maradona: quando venne arrestato per colpa sua. Un’amicizia lunga e sincera che solo la morte di Diego Maradona ha interrotto

Screenshot Raffaella Carrà e Diego Armando Maradona
Screenshot Raffaella Carrà e Diego Armando Maradona

Otto mesi. Nemmeno otto mesi. E’ il tempo trascorso dalla morte di Diego Armando Maradona, 25 novembre 2020 e la scomparsa di Raffaella Carrà, avvenuta oggi 5 aprile 2021. Personaggi popolarissimi, in grado di smuovere folle ed entusiasmo. In grado di accendere gli animi di milioni di persone, regalando, per qualche ora, sorrisi ed illusioni. Raffaella e Diego, Diego e Raffaella, una lunga amicizia iniziata in maniera alquanto burrascosa.

Ti potrebbe interessare>>> Diego Armando Maradona, spunta una nuova figlia illegittima: ecco chi è

Buenos Aires, anno 1979. Un giovane Maradona sfidò la sicurezza perché voleva vedere da vicino un’artista che amava moltissimo. Quell’artista era Raffaella Carrà e quella sera sarebbe stata protagonista di una serata evento. Si era all’interno di un’arena gremita fino all’inverosimile, tutti attendevano la nostra grande artista. Tutti più uno, che pur di avvicinarsi a Raffaella Carrà non esitò a forzare il cordone di protezione delle forze dell’ordine.

La nascita di una grande amicizia

Quella sana passione costò caro al giovane Diego Armando, che passò una notte nella prigione di Buenos Aires. Ogni volta che s’incontravano Diego e Raffaella ricordavano quell’episodio, perché da quel turbolento momento nacque un’amicizia che si è chiusa soltanto con la morte di Diego Maradona. Una volta saputo ciò che era accaduto, Raffaella Carrà chiese a Maradona una sua maglia in maniera da potervi apporre, a caratteri cubitali, uno strameritato autografo.

Passarono gli anni. Questa volta si era a Madrid, Raffaella Carrà voleva mettere all’asta la maglia di Diego Armando Maradona, che era già diventato il fuoriclasse del calcio. Diego si presentò personalmente nella hall dell’albergo per consegnare la maglietta nelle mani della Carrà. Inutile dire che l’evento ebbe un successo clamoroso. Poi vi fu la carrambata più carrambata di tutte, Diego che partecipa alla trasmissione di Raffaella Carrà “Carràmba! che sorpresa”.

Raffaella, oggi l ‘hai fatta tu la carràmbata

Raffaella, tu che alla morte di Maradona avevi scritto: “Caro, caro Amico mio soffro tanto e prego, ci hai lasciato troppo presto. Ti voglio bene”, oggi potrai ricambiare la carràmbata di Diego. Da qualche parte vi rincontrerete e ricorderete ancora quella volta che il giovane Diego Armando superò la sicurezza per venirti a vedere. Ciao Raffaella, Ciao Diego.