WhatsApp, presto il nuovo aggiornamento: novità sui video inviati

0
247

Presto su WhatsApp, grazie al nuovo aggiornamento, sarà permesso agli utenti di inviare i video scegliendo la qualità preferita sulla base di tre modalità: ecco tutti i dettagli.

whatsapp, sarà possibile scegliere la qualità dei video inviati
Credit: Pixabay

In arrivo su WhatsApp una delle novità più desiderate per poter risparmiare dati: con la versione beta 2.21.14.6 agli utenti sarà data la possibilità di scegliere la qualità dei video che si vogliono inviare. Secondo le anticipazioni dei principali blog di app e tecnologie, l’aggiornamento dovrebbe inizialmente riguardare solamente i dispositivi Android. Non è noto quando la funzionalità verrà introdotta ufficialmente in quanto ancora in fase di sviluppo, ma nel frattempo è possibile provare la versione beta tramite l’iscrizione al programma di test dell’app di messaggistica.

Ti potrebbe interessare anche -> WhatsApp, novità in arrivo: sarà possibile riascoltare i messaggi vocali prima dell’invio

WhatsApp, si potrà scegliere la qualità dei video inviati: 3 opzioni a disposizione

L’aggiornamento di WhatsApp prevede che si possa stabilire la qualità dei video inviati attraverso le impostazioni, dove si avranno a disposizione tre distinte modalità da poter scegliere. La preferenza potrà essere indicata solo tramite questa procedura e non attraverso le chat al momento dell’invio dei filmati. Gli utenti potranno scegliere se mandarli in modalità Auto (reccomended), Best Quality o Data Saver.

Ti potrebbe interessare anche -> Instagram, in arrivo le Storie Esclusive: cosa sono e come funzionano

Nel caso della prima opzione, ossia quella consigliata, Whatsapp individua il miglior algoritmo di compressione automaticamente a seconda del video e in base alle sue dimensioni originali. La seconda modalità citata permette agli utenti di inviare i filmati nella più alta qualità possibile, comportando come conseguenza un maggior tempo nel download e un maggiore utilizzo di dati. Nell’eventualità in cui si dovesse scegliere la terza opzione, sia i dati di memoria che quelli di rete verrebbero invece risparmiati poiché il video viene compresso dall’app nelle dimensioni minime possibili prima di essere condiviso.