McGregor si rompe la caviglia, il trionfo è tutto di Poirier

0
116

McGregor si rompe la caviglia, il trionfo è tutto di Poirier. Per McGregor una serata da dimenticare

Conor McGregor
Conor McGregor (Getty Images)

E’ finita nella maniera peggiore. E’ finita con una caviglia che si spezza dopo un movimento di difesa. Per Conor McGregor è finita, quella caviglia che ha compiuto un movimento innaturale, si è piegata e si è spezzata. In un attimo quella caviglia ha piegato e spezzato le velleità di vittoria di Conor McGregor. La sua volontà di vittoria è durata quanto un battito di ciglia, soltanto un round.

Ti potrebbe interessare>>>  Sportivi più pagati al mondo, la top 10: al primo posto l’artista marziale McGregor

Il main event di Ufc, Ultimate Fighting Championship, 264 nonché terza sfida tra McGregor e Poirier, termina con la vittoria di quest’ultimo. Meritata. Anche durante il primo, ed unico, round McGregor non aveva fatto poi molto per impensierire il suo avversario. Soltanto un paio di tentativi andati malamente a vuoto. Dustin Poirier ha fatto di più e controllato al meglio un avversario che non lo ha mai messo in difficoltà, ha portato colpi importanti e si è dimostrato, in quell’unico round, superiore all’avversario.

L’arbitro ha chiuso l’incontro dopo l’intervento dei medici. La caviglia non era condizioni da permettere a McGregor di continuare l’incontro. Lo stop è venuto sì dai medici, ma un solo round aveva già decretato il suo vincitore. In McGregor vi può essere soltanto il disappunto e la rabbia per il grave incidente subito. Punto. Per il resto neanche lui può mettere in discussione la vittoria di Poirier.

Ti potrebbe interessare>>>  Addio Paola Pigni: si è spenta la stella rivoluzionaria dello sport

McGregor si rompe la caviglia. Le parole del vincitore

“Ha usato parole pesanti, troppo pesanti, ha parlato di uccidere, ha giocato sporco. E alla fine il karma è un specchio”, queste le parole di Dustin Poirier nelle canoniche interviste al termine dell’incontro. Dall’altra parte McGregor, a terra dolorante, continuava a gridare che non poteva finire così. Per Dustin Poirier ora si profila la concreta possibilità di un incontro con il campione dei pesi leggeri Ufc Oliveira. E per McGregor vi è la possibilità di un quarto incontro con Poirier? Molto dipenderà anche dai tempi di recupero dal terribile infortunio alla caviglia. Dal suo staff fanno sapere che l’operazione vi sarà già domani.