Michael Gargiulo, lo “squartatore di Hollywood”, è stato condannato a morte

0
329

Michael Gargiulo, lo “squartatore di Hollywood”, è stato condannato a morte per l’omicidio di due donne

Screenshot Michael Gargiulo
Screenshot Michael Gargiulo

“Da qualsiasi parte è andato, è stato seguito da morte e distruzione”, queste le parole pronunciate dal giudice Larry Fidler di Los Angeles durante la lettura della sentenza di condanna a morte per Michael Gargiulo, 45 anni, tristemente noto come lo “squartatore di Hollywood”. Michael Gargiulo è stato condannato per aver ucciso due giovani donne ed aver tentato un terzo omicidio ai danni di un’altra donna che, però, fortunatamente riuscì a salvarsi.

Ti potrebbe interessare>>> Omicidio Serena Mollicone, il fidanzato: “Lei voleva denunciare il figlio”

Proprio Michelle Murphy, la donna che nel 2008 reagì prontamente e con vigore all’aggressione di Gargiulo, che fu poi costretto ad un repentina fuga, è stata determinante per l’avvio delle indagini che hanno successivamente portato alla positiva conclusione degli altri due casi. Da quel momento le indagini proseguirono avendo più chiaro chi fosse il responsabile e le maglie attorno a Michael Gargiulo cominciarono inesorabilmente a stringersi, fino all’arresto.

Michael Gargiulo. Le sue vittime

La prima vittima  dello “squartatore di Hollywood” fu la 22enne Ashley Ellerin, che fu uccisa nel 2001 dopo che l’assassino la colpì con ben 47 coltellate. Il caso fece molto scalpore, oltre che per la inaudita violenza e ferocia dell’atto criminale, per il fatto che Ashley Ellerin fu aggredita ed uccisa mentre si stava preparando per andare a un appuntamento con l’attore Ashton Kutcher.

La sua seconda vittima fu Maria Bruno, anche lei molto giovane, aveva soltanto 32 anni e madre di quattro bambini. L’omicidio risale al 2005 e l’assassino l’ha uccisa tagliandole il seno per rimuovere le protesi. Lo “squartatore di Hollywood” aveva nuovamente colpito ed ucciso con una lucida e spietata brutalità. Durante la lettura della sentenza, il condannato Michael Gargiulo ha attaccato la corte dicendo che la sua condanna è ingiusta ed ingiustificata, lamentandosi poi del fatto che non gli è stato permesso di testimoniare.

Ti potrebbe interessare>>> Denise Pipitone, l’ex Pm Angioni pronta alla difesa: “Voglio il processo”

Probabilmente lo “squartatore di Hollywood” Michael Gargiulo verrà ora estradato in Illinois, dove sulla sua testa pende una nuova accusa di omicidio ai danni di un’altra donna, omicidio che sarebbe avvenuto nel 1993.