Denise Pipitone, Piera Maggio: cattiva informazione sui processi

0
630

Denise Pipitone, Piera Maggio: cattiva informazione sui processi. La mamma di Denise punta il dito sulla comunicazione 

Le parole. Quante parole sono state scritte, pronunciate sul rapimento di Denise Pipitone? Infinite. Ad iniziare da coloro che hanno testimoniato perché ritenute persone informate sui fatti, quante parole vere, quante bugie, quante illazioni, quante parole omesse. E poi l’informazione che si è tuffata a capofitto in questa tragedia, cercando di coglierne tutti gli aspetti.

Ti potrebbe interessare>>> Denise Pipitone, l’ex Pm Angioni pronta alla difesa: “Voglio il processo”

Le parole sono state infinite ed accanto a coloro che hanno raccontato questa drammatica storia scrivendo ed affermando soltanto verità dimostrate e dimostrabili, con pacatezza e rispetto, figli di un’elevata professionalità, e che di numero sono la stragrande maggioranza, vi sono anche coloro, purtroppo, che hanno cavalcato questa storia per regalare audience alle trasmissioni da loro condotte, spesso tralasciando la verità per inseguire l’effetto bomba.

Denise Pipitone. Le parole di Piera Maggio

E’ a queste persone che si rivolge direttamente Piera Maggio, la mamma di Denise Pipitone, nel suo post su Facebook. Si rivolge a coloro che, secondo lei, non hanno ben compreso l’evoluzione della vicenda. A coloro che non hanno compreso come persone che sono state direttamente coinvolte in questa storia, benché assolte, non possano essere definite completamente innocenti.

Piera Maggio entra pienamente nel merito quando dice che Jessica Pulizzi è stata sì assolta per insufficienza di prove, ma la Corte di Cassazione, prosegue la mamma di Denise, “RICONOSCE il movente e lo ATTRIBUISCE anche alla madre Anna Corona”. La quale Anna Corona non è mai stata processata, tiene a sottolineare Piera Maggio. Nel suo post ricorda come gli alibi di Jessica Pulizzi, riguardanti il 1 settembre 2004, il giorno della scomparsa della piccola Denise, durante il processo non hanno trovato alcun valido  riscontro.

Ti potrebbe interessare>>> Denise Pipitone, Anna Corona non ci sta: “Lo sa tutta Mazara”

Piera Maggio, attacco a “Quarto Grado”?

Sono passati 17 anni da quel giorno ed “alcune persone centrali sul caso del rapimento di Denise, sono prossimi alla santificazione, solo perché alcuni hanno deciso così…”. Soltanto qualche giorno fa la giornalista Ilaria Mura di “Quarto Grado“, trasmissione di Rete 4 contro cui Piera Maggio si è più volte scagliata a causa di un’informazione ritenuta non corretta, ha raccolto il grido di dolore di Anna Corona, stanca di vedere lei e le sue figlie continuamente coinvolte nella vicenda riguardante la piccola Denise.

Che stesse pensando a loro Piera Maggio quando ha scritto questo post? Non lo possiamo confrmare, né escludere. Di parole se sono sentite e lette tante, troppe. Ne basterebbero due: Rispetto e Verità.