Rodney James Alcala, è morto uno dei più feroci serial killer

0
285

Rodney James Alcala, è morto uno dei più feroci serial killer. Dietro di lui un’interminabile scia di sangue

Stati Uniti. Penitenziario di San Quintino, a nord di San Francisco. In questo luogo di espiazione Rodney James Alcala era detenuto in attesa di essere giustiziato, ma il suo ultimo miglio non lo ha percorso e non lo percorrerà mai. E’ deceduto in ospedale per cause naturali, aveva 77 anni. Con lui se ne va uno dei serial killer più feroci della storia, non solo degli Stati Uniti.

Ti potrebbe interessare>>>  Massimo Adriatici: chi è l’assessore di Voghera arrestato per omicidio

Ma chi era Rodney James Alcala

Schermata Rodney James Alcalà (
Schermata Rodney James Alcala

Raccontare la storia di Rodney James Alcala è come tirare fuori da un cassetto impolverato dal tempo centinaia di storie conclusesi in tragedie. Giovani che hanno concluso il loro breve cammino su questa terra soltanto perché hanno avuto la sventura di incrociare la follia omicida di quest’uomo. Partendo già dal nome con il quale era tristemente noto, possiamo avere una minima idea del soggetto di cui stiamo parlando.

Il suo tragico “Gioco delle Coppie”

Rodney James Alcala era conosciuto come ” Dating Game Killer “, perché era stato un concorrente di ” The Dating Game ” nell’anno 1978, ma nessuna delle sue vittime non aveva alcun legame con il game show. Quella triste definizione del killer calzava a pennello con il suo criminale “modus operandi”. Alcala era accusato di avere ucciso giovani, sia ragazzi che ragazze, con i quali fissava degli appuntamenti.

Quegli appuntamenti, per tanti giovani, sarebbero gli ultimi della loro vita. La sua condanna a morte fu sancita nel 2010 e faceva riferimento a cinque omicidi, quattro donne ed una bambina che aveva soltanto 12 anni. All’indomani della sua condanna, all’interno di un magazzino appartenuto al killer, furono ritrovate oltre 100 foto di donne e bambini. Le autorità le diffusero per sapere se qualcuno di quei volti appartenessero ad altre vittime di Alcala.

Ti potrebbe interessare>  Roberto Saviano e Rosa Capacchione per le subite arrivano le condanne

Negli anni ’70 Alcala avere, in questo caso occorre il condizionale, assassinato almeno altre 130 persone dislocate nei vari stati dell’Unione. Nel 2013 fu inoltre condannato ad ulteriori 25 anni per aver confessato l’omicidio di altre 2 persone nella città di New York. Il killer Alcala era ricoverato nell’ospedale di San Joaquin Valley perché malato da tempo.