Ultimi a Sanremo: da Tenco ai Negramaro, passando per Vasco Rossi

0
234

Ultimi a Sanremo che hanno segnato la storia della musica italiana. Sono tanti gli artisti che hanno avuto questo percorso

I Negramaro nel 2005 (Getty Images)

Sanremo è sempre Sanremo, recitava una storica sigla del Festival della canzone italiana. È sempre tempo anche in piena estate come in questi giorni e questa sera la Rai ricorderà i momenti più significativi con una puntata di Techetechetè.

Il Festival ha scandito la storia del costume italiano e non solo per le solite polemiche che ogni anno caratterizzano la kermesse più amata e criticata del Bel Paese ma anche perché pezzi di storia musicale, coeva e futura, sono passati sul palco dell’Ariston.

Il “classico” tormentone sanremese, ironia della sorte, è quello che alla gara non si piazza tra i primissimi posti. Non mancano certamente le canzoni che hanno vinto e che ancora oggi sono cantate da giovani e non, ma ci sono brani che dalle varie giurie non hanno ricevuto molto gradimento, magari classificandosi anche all’ultimo posto per poi esplodere dopo in radio e televisione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> “Mi ha insegnato a combattere”, la clamorosa rivelazione di Vasco Rossi

Sanremo, gli ultimi saranno i primi

Zucchero a Sanremo nel 1985 con Pippo Baudo (screen YouTube)

E casi del genere non mancano. Chi dice “donne” viene subito in mente quel “du du du” della bellissima canzone di Zucchero, ma nel 1985 a chi fu chiamato a giudicare, la canzone non piacque molto e terminò in penultima posizione ma poi fece storia da sé. Proprio in quegli anni anche Vasco Rossi, indiscutibile star del rock, approcciò due volte sul palco dell’Ariston. Se nel 1982 Vado al massimo – comunque una delle sue canzoni più note – ebbe una posizione di classifica senza infamia né gloria, l’anno successivo Vita spericolata si piazzò al penultimo posto.

È il 1967 e Luigi Tenco duetta con Dalida in Ciao amore ciao, una delle canzoni più note della musica italiana. Fu l’anno della tragica scomparsa di Tenco proprio a Sanremo e il brano non si classificò neanche come successe per l’anno precedente ad Adriano Celentano con Il ragazzo della via Gluck.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Daniele Garozzo, medaglia olimpica nella scherma: ecco chi è

Se è arrivato ultimo anche Domenico Modugno con Un calcio alla città nel 1972, non sarà stato un problema per i Negramaro che oggi riempiono gli stadi e che nel 2005 per la sezione giovani il brano Mentre tutto non arrivò in finale. Sa bene cosa può significare il successo dopo la delusione sanremese Bobby Solo: Una lacrima sul viso nel 1964 pure fu ultima per poi vendere milioni di copie.