Daniele Garozzo, medaglia olimpica nella scherma: ecco chi è

0
173

Arriva in finale nel fioretto individuale Daniele Garozzo, l’azzurro nuova medaglia olimpica nella scherma: ecco chi è.

(Elsa/Getty Images)

Una nuova medaglia olimpica è arrivata per l’Italia alle Olimpiadi di Tokyo 2020: purtroppo è solo di argento. Infatti, dalla scherma arriva una nuova grande soddisfazione per il tricolore: dopo che sabato Luigi Samele, esperto schermidore italiano, ha vinto l’argento nella sciabola, oggi tocca a Daniele Garozzo. Un’Olimpiade finora con tante ombre per l’Italia della scherma, che paga soprattutto la delusione del fioretto femminile individuale.

Ti potrebbe interessare –> Luigi Samele: la seconda medaglia dell’Italia dalla sciabola

Tra gli uomini gli azzurri hanno raccolto le maggiori soddisfazioni, in attesa di scoprire cosa avverrà da domani, quando in pista scenderanno le squadre. Nel primo pomeriggio di oggi 26 luglio, Daniele Garozzo andava a caccia di un’impresa storica: cercava infatti il secondo oro consecutivo in un’Olimpiade. Infatti, è lui il detentore del titolo olimpico nel fioretto individuale.

Ti potrebbe interessare –> Federica Pellegrini: l’amore, il nuoto, i trionfi mondiali e alle Olimpiadi

Chi è Daniele Garozzo, che impresa per il ragazzo del fioretto

Siciliano, nato ad Acireale, classe 1992, nel 2016 alle Olimpiadi di Rio de Janeiro il talento del fioretto azzurro ha già vinto un oro battendo in finale l’americano Alexander Massialas. In totale, nel suo medagliere, di trionfi ce ne sono davvero molti. Bronzo individuale a Lipsia 2017 ai campionati del mondo, per ben tre volte, tra il 2015 e il 2018, con l’Italia vince il titolo mondiale a squadre, mentre nel 2019 a Budapest si “accontenta” del bronzo. Nel 2017 a Tbilisi si laurea Campione Europeo a livello individuale e nel palmares individuale a livello europeo ha anche tre argenti.

Fratello minore dello spadista Enrico Garozzo, anche egli molto titolato e argento nella spada a squadre nel 2016 a Rio de Janeiro, ha iniziato a praticare scherma allenato dal maestro Domenico Patti. Fortissimo già negli juniores e oggi atleta delle Fiamme Gialle, nella cavalcata di oggi, ha faticato molto negli ottavi contro Kyosuke Matsuyama, battuto all’ultima stoccata, ma ha vinto agevolmente gli altri turni. In finale, la delusione: ha perso contro Cheung Ka Long, il fiorettista di Hong kong, che comunque era un avversario alla portata. Per lui solo argento.