Fabio Rovazzi: il cantante rompe il silenzio e racconta il dramma

0
203

Fabio Rovazzi in un’intervista si lascia andare a una confessione: “Non mi sono goduto niente” e c’è una cosa in particolare che odia di sé

Fabio Rovazzi
Fabio Rovazzi (Getty Images)

Non si definisce un cantante e come tutti ha vissuto un periodo non facile durante la quarantena e le restrizioni. Fabio Rovazzi si confessa e lo fa in un’intervista con il Corriere della Sera. Ha raccontato che per cinque anni aveva perso la rotta della sua vita e che aveva pensato solo al lavoro.

Ecco poi il lockdown, un momento brutto ma che è stato anche una pausa che gli ha dato anche la possibilità di mettere ordine alla casa nuova. Una flessione forzata utile per rimettere anche a posto alcune cose di sé stesso. “Ora ho più controllo di dove sono e di cosa sto facendo. Non mi sono goduto niente…”, ha detto.

La quarantena l’aveva cominciata un po’ prima degli altri su consiglio della mamma biologa e a peggiorare la situazione è poi arrivata la morte del nonno. Insomma, se per gli artisti e le persone che vivono di spettacolo il Covid, come per tante altre categorie, ha tolto tanto, per lui è stato ancora più difficile.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Valeria Iacomino, chi è la ex di Luciano Punzo: i due hanno una figlia

Rovazzi e il pensiero di Sanremo: “Non per cantare”

Fabio Rovazzi (Getty Images)

Gli show erano fermi e lo è stato anche lui che non si definisce un cantante, anzi: ha ammesso di odiare la propria voce: “Quando vedo gli spot pubblicitari durante le partite voglio morire…”. Voce che ora continua a circolare in radio dove duetta con Eros Ramazzotti in La mia felicità.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Amazon punterà sulle criptovalute? Pagamenti in Bitcoin?

E c’è anche un pensiero per Sanremo, ma non come partecipante. Ha ammesso anche che lo scorso anno Amadeus lo voleva come concorrente ma lui si vedrebbe più come spalle che come cantante. E ha infatti ricordato con affetto l’esperienza avuta accanto a Pippo Baudo in Sanremo Giovani nel 2018.