Malore sul set della Serie Netflix, a rischio la messa in onda: i dettagli

0
260

Il popolare attore statunitense Bob Odenkirk, il Jimmy McGill alias Saul Goodman, dell’amatissima serie Netflix Better Call Saul ha avuto un malore sul set. A rischio la fine della serie

Bob Odenkirk

L’amatissima, dagli spettatori e dalla critica, serie Netflix Better Call Saul lo spin off dell’altrettanto amata Breaking Bad è seriamente rischio. E’ di queste ore, infatti, la notizia che il protagonista, l’attore statunitense Bob Odenkirk, 59 anni il prossimo 22 ottobre, il Jimmy McGill alias Saul Goodman dell’opera ha avuto un grave malore sul set di Albuquerque durante la lavorazione degli episodi della sesta ed ultima stagione.

—>>> Leggi anche Suburra, arriva lo spin-off: la clamorosa anticipazione su Nadia e Angelica

“E’ in condizioni stabili dopo un incidente legato al cuore” scrive lo staff dell’attore in una nota di stampa, ma la situazione secondo quanto raccolto da fonti di stampa locali sembra non essere affatto buona. I fatti. Bob Odenkirk mentre stava recitando si è improvvisamente accasciato al suolo. All’inizio era apparso solo un malore legato al caldo, un collasso, ma ben presto è stato chiaro che si trattava di un problema al cuore.

Trasportato di urgenza alla sezione adulti dell’UNMH Child Life, uno degli ospedali di Albuquerque Odenkirk è stato subito sottoposto alle cure del caso. Non è mai entrato in terapia intensiva come riportano erroneamente da alcuni siti, anche prestigiosi, di informazione cinematografica.

In tutti i casi un bel guaio ed una grande preoccupazione. In primis per la salute dell’attore ed in secondo ordine per la sopravvivenza della stessa serie tv che, terminata la quinta stagione ad aprile 2020, non riesce a trovare pace per completare il ciclo.

La sesta stagione infatti sembra proprio non avere il sostegno della sorte. Doveva iniziare i propri lavori lo scorso ottobre ma la pandemia da coronavirus covid-19 ha costretto la produzione a ben due rinvii. A questo punto la sensazione è che sia necessario, forse obbligatorio, un terzo stop

Tutti i messaggi di sostegno a Bob Odenkirk

Migliaia, nel frattempo, i messaggi di supporto e sostegno ad Odenkirk. Da quello del figlio Nate che sottolinea che “Presto starà bene”

a quelli della AMC, il network dove va in onda negli Stati Uniti la serie, passando per il profilo ufficiale della serie che laconicamente sottolinea Speedy recovery, BobPronta guarigione Bob”.

Per non tacere del protagonista della serie madre, Breaking Bad, Bryan Cranston il Walter WhiteHeisenberg” che dal proprio seguitissimo profilo Instagram oltre tre milioni di follower ha scritto un post di grande affetto.

Instagram Bryan Cranston

“Oggi  mi sono svegliato con una notizia che mi ha messo in ansiascrive Cranston su InstagramIl mio amico, Bob Odenkirk, si è sentito male sul set di Better Call Saul”.

“Bobprosegue Cranstonè in ospedale e riceve le cure mediche di cui ha bisogno. Ma le sue condizioni non sono note”. E l’accorato appello finale all’invio ad Odenkirk di preghiere e pensieri positivi. Ci uniamo al suo appello