Chi è Gaetano Curreri: il cantante degli “Stadio” ricoverato in terapia intensiva

0
306

Gaetano Curreri, chi è il leader e cantante degli “Stadio” ricoverato in terapia intensiva dopo un malore che lo ha colto durante un concerto

Gaetano Curreri (Getty Images)

Il cantante e leader degli “Stadio”, Gaetano Curreri, dopo il malore di origine cardiaca che lo ha colto sul palco verso la fine del concerto che stava tenendo a San Benedetto del Tronto, in provincia di Ascoli Piceno, è ricoverato nell’Unità di Terapia Intensiva cardiologica dell’ospedale “Mazzoni” di Ascoli, i cui operatori sanitari che si sono riservati la prognosi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Verso l’addio Marco Bocci e Laura Chiatti. “Lui è andato via di casa”

A dare notizia del malore sono stati i compagni di band, il chitarrista Andrea Fornili e il bassista Roberto Drovandi, con un post sul profilo Facebook ufficiale degli “Stadio”: “Ciao a tutti, come sapete – si legge nel post- Gaetano ha avuto un malore, in questo momento è in terapia intensiva ed è stabile. Domani appena avremo notizie più precise vi terremo informati su questa pagina. Grazie a tutti per l’ affetto. Buonanotte”.

Chi è Gaetano Curreri: il cantante degli “Stadio” ricoverato in terapia intensiva. Potrebbe essere stato colpito da un ictus

Gaetano Curreri, 69 anni, è il cantante e leader degli “Stadio” ma è anche molto apprezzato come autore avendo scritto per alcuni dei più importanti nomi del panorama musicale italiano, da Lucio Dalla, che lo scelse per prendere parte come tastierista e pianista al mitico tour “Banana Republic” con Francesco De Gregori, a Vasco Rossi, di cui ha curato anche la realizzazione dei suoi primi due dischi, da Patty Pravo a Irene Grandi, Anna Tatangelo e Laura Pausini.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> “Breaking Bad”, morto l’attore della serie tv

Il cantautore bolognese ha accusato un malore mentre si apprestava a eseguire il bis del brano “Piazza Grande“: non è più riuscito a leggere il testo della canzone e si è accasciato. A impedirgli di cadere sono stati i musicisti che erano con lui sul palco che sono riusciti a prenderlo al volo. Alcuni medici presenti fra il pubblico sono immediatamente saliti sul palco per prestargli i primi soccorsi e poi, come anticipato nel primo paragrafo, il cantante è stato traportato all’ospedale “Mazzoni” di Ascoli Piceno. Alla luce del fatto che il cantautore bolognese, ma di origini siciliane, il 1º marzo 2003, nel corso di un concerto degli “Stadio” ad Acireale, è stato colpito da un ictus, da cui dopo il conseguente ricovero in ospedale si è completamente ristabilito, prende sempre più corpo l’ipotesi che anche questa volta possa trattarsi di un ictus, tuttavia ancora non c’è nulla di ufficiale.