Wrestling, morto Bobby Eaton dei The Midnight Express

0
361

Wrestling, “Beautiful” Bobby Eaton parte integrante del mondo wrestler e del tag team The Midnight Express è morto all’età di 62 anni.

Wrestling, muore all'età di 62 la leggenda della WWE Bobby Eaton (Foto del web)
Wrestling, muore all’età di 62 la leggenda della WWE Bobby Eaton (Foto del web)

Sua sorella, Debbie Eaton Lewis ha confermato la morte del wrestler in un post su Facebook, Bobby Eaton si è esibito in diverse nazioni grazie alla National Wrestling Alliance durante gli anni ’70 e gli anni ’80.

Con il passare degli anni è riuscito a conquistare notorietà a livello mondiale nel World Championship Wrestling, ha collaborato con diversi partner, inclusi Dennis Condrey e Stan Lane, per poi creare il tag team Midnight Express con il passare degli anni.

La squadra era gestita dalla leggenda dei wrestler Jim Cornette e Paul Heyman, creando coreografie e stunt fuori dal normale, Bobby Eaton ha vinto diversi campionati a squadre e singoli durante la sua carriera, per poi avere diversi riconoscimenti nel 2010.

Donna Eaton, sua moglie è morta il 26 Giugno all’età di 57 anni, era riconosciuta come una donna dolce che sapeva stare al fianco del wrestler in qualsiasi situazione.

Diversi messaggi di cordoglio sono stati spesi dai fan su Facebook e su Twitter, ecco alcune parole dedicate al wrestler: “Se avete studiato la disciplina in maniera professionale con reale attenzione, avete studiato Bobby Eaton. Avrete capito come fosse speciale quando si esibiva sul ring” Adam Edge Copeland WWE.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Michael Ballack: morto tragicamente il figlio Emilio, aveva 18 anni

Wrestling, Bobby Eaton è deceduto all’età di 62 anni: “Ogni volta che lo incontravo fuori dal ring era una persona squisita”

Bobby Eaton era molto stimato e rispettato dai suoi colleghi, ma purtroppo venne definito negli anni a venire uno dei wrestler più sottovalutati della sua epoca. Frankie Kazarian ha dichiarato sul suo profilo Twitter che Bobby era un amico, ma anche un maestro di disciplina, si augura che il wrestler ottenga il riconoscimento che merita.

La WWE durante gli anni non ha mai voluto inserire i Midnight Express nella Hall of Fame, proprio perché erano legati alla gestione di Jim Cornette. Durante gli anni ’70 il leader del gruppo aveva un podcast che denunciava tutti i lati oscuri e gli aspetti controversi che giravano attorno al mondo della WWE.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Morto Antonio Pennacchi, l’autore de “il fasciocomunista”

Alcuni pensano che sia stata una sorta di ripicca della WWE nei confronti dei Midnight Express, lo scorso Marzo anche Steve Austin aveva dichiarato che il gruppo avrebbe potuto far parte della Hall of Fame, proprio perché riguardando i match dell’epoca, elogiò la disciplina e la prestanza fisica dei magici Midnight Express durante gli anni ’80.