Romina Soragni, chi è la donna che ha ucciso il compagno in Sicilia

0
340

Romina Soragni, 36enne di Giaciano con Baruchella, ha confessato di aver ucciso il suo compagno Giuseppe Vincenzo Canzoneri, più grande di lei di 15 anni: i due, entrambi disoccupati, erano in conflitto da tempo.

romina soragni
Romina Soragni (Facebook)

Nella tarda serata di giovedì 5 agosto una donna di 36 anni è stata notata aggirarsi in stato di choc a Prizzi, in provincia di Palermo, con le scarpe sporche di sangue. Dopo essere stata segnalata, i carabinieri l’hanno raggiunta e identificata. Romina Soragni, questo il suo nome, solo qualche ora prima aveva ucciso il suo compagno 51enne, Giuseppe Vincenzo Canzoneri, nell’abitazione che condivideva con lui in via Pagliarelli. A confessare l’omicidio è stata la stessa donna, originaria di Giaciano con Baruchella, dopo essere stata fermata dalle forze dell’ordine che, giunte poi sul posto, hanno trovato in cucina la vittima riversa per terra in una pozza di sangue.

Sul delitto è stata aperta un’inchiesta e Romina Soragni è stata arrestata con l’accusa di omicidio dopo essere stata interrogata per tutta la notte. Adesso gli inquirenti dovranno risalire al motivo che ha spinto la donna a uccidere il compagno e ricostruire un buco temporale di almeno tre ore, tra il momento dell’assassinio e del fermo. Dalle indiscrezioni l’uomo, mentre era intento a lavare i piatti, sarebbe stato colpito alla testa con una bottiglia di vetro piena. Secondo quanto si apprende la relazione tra i due sarebbe stata segnata da vari e ripetuti conflitti.

Ti potrebbe interessare anche -> Morta Mamma Ebe: il suo caso giudiziario divise l’Italia

Cosa sapere di Romina Soragni e del travagliato rapporto con il compagno

Romina Soragni e Giuseppe Vincenzo Canzoneri si erano conosciuti su Facebook. Lei, dopo l’inizio della storia a distanza, aveva deciso di andare a convivere con il compagno prima a Palermo e poi a Prizzi. Tuttavia fin dall’inizio sarebbero emersi problemi tra i due a causa dell’abuso di alcol. In varie occasioni sarebbero stati controllati dai carabinieri e segnalati per risse e ubriachezza molesta.

Ti potrebbe interessare anche -> Domenico D’Addio morto in un incidente: lavorava con Massimo Bottura

Secondo quanto emerso dalle testate locali la donna per questo motivo era anche stata seguita in passato dai medici dell’Azienda sanitaria provinciale di Lercara Friddi, nel Palermitano. Per un periodo si era persino allontanata dal compagno, che però l’aveva convinta a tornare a vivere insieme a lui. La coppia versava anche in difficoltà economiche, in quanto nessuno dei due aveva un lavoro: la vittima 51enne percepiva il reddito di cittadinanza.