Domenico D’Addio morto in un incidente: lavorava con Massimo Bottura

0
348

Domenico D’Addio è morto a Modena a soli 25 anni a causa di un tragico incidente stradale. Il giovane lavorava come maitre in un b&b del noto chef Massimo Bottura.

morto domenico d'addio
Domenico D’Addio (Facebook)

Incidente mortale nel pomeriggio di ieri, giovedì 5 agosto, a Modena. A perdere la vita è stato un giovane di 25 anni originario di Guastella, Domenico D’Addio. La vittima lavorava come maitre a Casa Maria Luigia, famoso b&b del pluristellato chef Massimo Bottura. Secondo quanto si apprende aveva davanti a sé un brillante futuro nel mondo della ristorazione, da tempo la sua grande passione.

La tragedia si è verificata verso le ore 15 in via Emilia Est, nei pressi dell’incrocio con via del Pozzo. Il giovane era in sella alla sua moto, una Ducati rossa, insieme una ragazza di 22 anni quando improvvisamente si è scontrato con una Peugeot 206 guidata da un anziano 71enne ed è caduto rovinosamente sulla pista ciclabile adiacente. Numerosi i messaggi di cordoglio sui social per l’ennesima giovane vita spezzata a causa di un incidente stradale.

Ti potrebbe interessare anche -> Muore in un incidente stradale: l’amico è in coma

Morto Domenico D’Addio: i soccorsi e la dinamica della tragedia

Sul posto dell’incidente è subito intervenuto il personale sanitario del 118 ma i tentativi di rianimare il 25enne, durati quaranta minuti, si sono rivelati vani. Fatale il grave impatto a terra dopo la collisione con l’automobile. La passeggera di Domenico D’Addio, anche lei sbalzata sull’asfalto, è stata invece medicata e trasportata in condizioni di media gravità all’ospedale di Baggiovara. Illeso l’anziano conducente della Peugeot, a cui è stato effettuato l’alcoltest, risultato poi negativo.

Ti potrebbe interessare anche -> Incidente mortale a Giugliano: morto un 20enne e due feriti

La Polizia Locale ha sequestrato i due veicoli e avviato gli accertamenti del caso, chiudendo il tratto stradale per oltre un’ora. La dinamica esatta della tragedia è tuttavia ancora da confermare: secondo le prime indiscrezioni a provocare lo schianto tra i due mezzi sarebbe stata una manovra azzardata dell’anziano che, uscendo da un parcheggio, si sarebbe immesso sulla carreggiata nella stessa direzione della moto guidata dalla giovane vittima.