Brescia, ritrovato un cadavere: ecco chi potrebbe essere

0
179

Brescia, lungo il torrente che porta alla centrale idroelettrica di Temù il corpo di una donna: si attendono i risultati della scientifica

Brescia
Laura Ziliani (Getty Images)

Lungo il torrente che porta alla centrale idroelettrica di Temù, in provincia di Brescia, è stato ritrovato un corpo. L’unica certezza che si ha al momento è che si tratta di un cadavere femminile e gli investigatori non escludono che si possa trattare di Laura Ziliani, la vigilessa della Val Camonica scomparsa esattamente tre mesi fa, l’8 maggio scorso.

Per la certezza o la smentita bisognerà fare degli esami ma motivi per pensare che sia Laura non mancano. In primis perché il cadavere è stato ritrovato non lontano dal punto in cui venne ritrovata una scarpa da montagna che sarebbe dell’ex vigilessa. Ora si attendono i risultati della scientifica che è giunta sul posto mentre la Procura della Repubblica continua a indagare per omicidio volontario e occultamento di cadavere: nel registro degli indagati ci sono due delle tre figlie della donna e il fidanzato di una di loro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid, sarà una lunga convivenza: “Faremo un richiamo all’anno”

Brescia, il caso della vigilessa scomparsa

Foto Facebook

A insospettire gli uomini della Procura che stanno indagando sulle ragazze sono stati i loro racconti incongruenti. Entrambe sono a piede libero ed erano state loro a lanciare l’allarme. La donna è vedova dal 2012 e quando poteva amava fare delle escursioni in solitaria. Anche quella mattina uscì presto per andare in giro in montagna e dopo il mancato rientro le figlie contattarono le forze dell’ordine.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Simonetta Cesaroni: un suicidio sospetto è la chiave del caso

Dopo una settimana di ricerche infruttuose avvenne il ritrovamento di una scarpa da parte di un altro escursionista, con tanto di riconoscimento delle figlie. Oltre all’attesa dei risultati dopo il ritrovamento del cadavere per scoprire innanzitutto se si tratti della donna scomparsa, c’è da capire – se fosse Laura – se e come possa cambiare la posizione delle due figlie, di 27 e 19 anni.