Padre non vaccinato trasmette Covid al figlio di 2 anni

0
245

Padre e figlio di 2 anni contraggono il Covid. Ricoverato e intubato l’uomo, mentre il piccolo è in buone condizioni all’ospedale pediatrico “Bambino Gesù”.

Nonostante la campagna vaccinale stia andando avanti non tutti hanno ricevuto almeno la prima dose di vaccino contro il Covid-19. Le cause sono molteplici, a partire da malattie pregresse non compatibili con il vaccino, o problemi di etica personale, ritrovandosi così non protetti anche da nuove varianti. Infatti negli ultimi mesi sta spaventando quella che viene definite la variante Delta, molto più contagiosa.

Proprio oggi un padre di 43 anni e suo figlio di appena due anni, sono accorsi in ospedale a seguito del contagio da Covid-19 ed è stato ricoverato in terapia intensiva nel reparto di rianimazione dell’ospedale “Dono Svizzero” di Foramia, città in provincia di Latina di cui è originario l’uomo.  E’ noto che il 43enne non si era vaccinato contro il virus. Il virus però è stato trasmesso dal padre al bimbo, che invece è stato ricoverato all’ospedale pediatrico “Bambino Gesù” di Roma.

Situazione Covid nel Lazio

Il direttore sanitario dell’Istituto di Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani, Francesco Vaia, afferma anche  al maggior parte di coloro che sono finiti nel reparto di rianimazione del suo ospedale sono non hanno ricevuto nemmeno la prima dose.
I giovani però non sono più  esclusi, infatti il direttore afferma che i più contagiati sono coloro tra i 50 e i 60 anni che non sono vaccinati. Il bollettino medico della Regione Lazio di martedì 10 agosto registra 703 nuove infezioni, 313 delle quali riscontrate a Roma città e un morto sull’intero territorio regionale.